Malwarebytes scopre un nuovo malware per Mac

Malwerbytes ha scoperto un nuovo malware che prenderebbe di mira determinati Mac. I servizi affetti dal malware questa volta sarebbero Safari e l’app Mail di Apple, quest’ultima sarebbe forzata a mantenere le email in memoria fino a far saturare la RAM disponibile con conseguente crash dell’app stessa.

The [malware] will keep drafting emails (but does not actually send them) incrementally and covering the previous open windows. This is not a spam attempt but rather a typical denial-of-service attack …

Il malware appare molto similare a qualcuno esistente già per Windows, il quale consiglierebbe agli utilizzatori di chiamare un finto supporto tecnico o accettare la chiamata da loro.

Malwarebytes ha informato i suoi investitori che l’email contiene un link che viene inviato da due account email: [email protected] [email protected], quindi nel caso in cui doveste trovare un email proveniente da questi due indirizzi rimuovetela.

Il malware è inoltre contenuto su una vasta gamma di siti, inclusi safari-get.com, safari-get.net, safari-serverhost.com e safari-serverhost.net. Mentre

Fortunatamente gli utenti che hanno aggiornato a macOS 10.12.2 o successive beta non ne sono affetti, quindi il consiglio che vi diamo è: aggiornate all’ultimo sistema operativo disponibile.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

macOS Sierra

Apple rilascia iOS 10.3.2, watchOS 3.2.2, tvOS 10.2.1 e macOS Sierra 10.12.5

Apple ha ieri rilasciato iOS 10.3.2, watchOS 3.2.2, tvOS 10.2.1 e macOS Sierra 10.12.5 al pubblico. Gli aggiornamenti si focalizzano sulla chiusura di alcune falle di sicurezza, bug fixes e miglioramenti sulle performance. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati