Sono arrivati in serata, tramite un documento ufficiale, i risultati del Q1 2018 della Apple Incorporated. Già da una rapida occhiata ai numeri si può capire come siano diminuite le vendite degli iPhone. Nonostante ciò, Apple ha ottenuto maggiori guadagni rispetto ai primi trimestri degli anni precedenti.

Non perdiamoci in chiacchiere e parliamo subito di numeri! Apple ha visto entrare nelle sue casse 88.3 miliardi di dollari, di cui 20.1 miliardi sono i profitti al netto.

italiamac q1 2018 apple doc. official Q1 2018: Apple vende meno e guadagna di più

Come possiamo osservare dall’immagine ufficiale Apple soprastante, le entrate hanno registrato un aumento di quasi 10 miliardi di dollari rispetto al Q1 2017. Se però osserviamo la colonna sulla sinistra, possiamo notare come le unità vendute degli iPhone siano circa un milione in più nel Q1 2017, pur portando minori profitti. A questo punto è lecito chiedersi: “Come è possibile che con un minor numero vendite ci siano stati maggiori guadagni?”. Un’ipotetica risposta potrebbe essere: iPhone X. Il nuovo modello al top costa molto di più dei precedenti e, pur vendendo di meno, porta maggiori entrate. Un motivo più “tecnico” è quello che la stessa Apple ha definito: le settimane conteggiate nel Q1 2018 sono state 13, mentre quelle conteggiate nel Q1 2017 sono state 14. In quella settimana in più, anche il Q1 2018 avrebbe potuto raggiungere il medesimo numero di unità.

Andando oltre questo piccolo dilemma, possiamo affermare che le vendite degli altri prodotti sono rimaste quasi identiche. Gli analisti di Wall Street prevedevano un ricavo di 87.1 miliardi, quindi Apple ha superato le aspettative della borsa. Come al solito, non si sono fatte attendere le parole del CEO Tim Cook e del CFO Luca Maestri.

Tim Cook: Siamo entusiasti di segnalare il più grande trimestre nella storia di Apple, con una crescita che ha incluso le entrate più alte mai ottenute dalla vendita degli iPhone. iPhone X ha superato le nostre aspettative ed è stato l’iPhone più venduto da quando è stato lanciato a novembre. Abbiamo anche raggiunto un traguardo significativo con 1.3 miliardi di dispositivi attivi installati nel mese di gennaio. Si tratta di un aumento del 30% in soli due anni, a testimonianza della popolarità dei nostri prodotti e della lealtà dei nostri clienti.

Luca Maestri: Grazie alle ottime prestazioni operative e di business, nel trimestre abbiamo raggiunto una redditività record mai raggiunta in passato, con un amento dell’EPS pari al 16%. Il flusso di cassa è molto forte e si attesta a 28.3 miliardi di dollari, inoltre abbiamo restituito 14.5 miliardi di dollari agli investitori tramite il nostro programma di restituzione del capitale.

Advertise