Al momento ci sono molte indiscrezioni che arrivano da tante fonti autorevoli e poche certezze, ma la sensazione è che i nuovi visori per la realtà aumentata che sta preparando la Apple saranno una rivoluzione. La sensazione è che cambieranno il modo di approcciarsi alla realtà e avranno un impatto significativo sulla vita quotidiana, nelle azioni di ogni giorno, ma si concentreranno molto anche sul mondo del gaming e dell’intrattenimento. L’impatto sarà significativo sia per i giochi elettronici, sia per chi si diverte con carte e slot machine, al punto che secondo alcuni esperti i nuovi occhiali consentiranno di risvegliare l’attenzione per molte attività e aiuteranno persino nei bluff a poker.

 

Le previsioni di Ming-Chi Kuo

A dare indicazioni sulle prospettive è stato di recente anche un articolo pubblicato sul quotidiano Repubblica, secondo i quale gli occhiali di Apple saranno assolutamente “smart”, perché apriranno al pubblico il mondo della realtà aumentata e potrebbero, nell’arco di una decina d’anni, arrivare persino a rimpiazzare il telefonino che oggi tutti portano in tasca. Il quotidiano milanese riferisce in proposito le previsioni di Ming-Chi Kuo, analista del gruppo finanziario asiatico TF International. Secondo lui il visore di Apple potrebbe arrivare sul mercato già per il prossimo Natale. Sarà simile ai visori tradizionali, ma metterà in relazione la realtà aumentata con una serie di informazioni aggiuntive, in modo da arricchire la visione e anche la comprensione del mondo per coloro che li utilizzano. La fusione tra universo reale e virtuale sarà totale e avverrà anche perché questo nuovo strumento non sarà da collegare al telefono, ma in qualche modo funzionerà in modo autonomo, incorporando le funzioni che oggi affidiamo allo smartphone.

 

La rivoluzione comincia dallo sguardo

Proprio per questa sua funzionalità “aumentata”, il visore a realtà virtuale avrà due processori potenti quanto quelli dei computer di Apple e quindi guiderà la rivoluzione collegata all’accesso al mondo virtuale e della realtà aumentata. Questo visore con auricolare cambierà il modo di comunicare, renderà la navigazione stradale più sicura; sostituirà i telefoni cellulari. Soprattutto consentirà di vivere i giochi elettronici e di intrattenimento in un modo nuovo, generando anche una rivoluzione del poker on line. Questo gioco, che continua a funzionare anche nella versione in remoto e durante la pandemia ha avuto un rilancio importante, beneficerà del nuovo “giocattolo” di Apple, dal momento che il visore consentirà agli utenti di vivere l’esperienza di gioco come se si fosse davvero al tavolo verde. Si sperimenterà la sensazione di giocare insieme ad altri, in una sorta di realtà mista e sospesa, che fino ad ora era stata utilizzata per i giochi elettronici d’azione e di avventura, ma adesso diventerà perfetta anche per quelli d’azzardo. Grazie al visore si potrà vivere l’atmosfera del casinò, che fino ad ora era mancata e aveva forse tenuto a distanza molti appassionati. Con la realtà aumentata, invece, saranno messi da parte ambienti poco credibili, quasi da cartone animato, e si darà spazio a contesti realistici.

Il mondo dell’intrattenimento prima di tutto

Di recente, comunque, anche Mark Gurman di Bloomberg ha parlato del piano di Apple per il suo visore di realtà mista. A suo dire, questo primo visore non sarò in grado di sostituire da subito Mac e iPhone. La sua convinzione è che si svilupperà specialmente nelle aree del gioco, del consumo dei media e della comunicazione. A convincerlo di ciò è la consapevolezza che il visore avrà più processori, una ventola, display ad altissima risoluzione e un proprio App Store: caratteristiche condivise con il mondo del gaming. Sul fronte dei media, la sua aspettativa è che vengano creati nuovi contenuti da consumare al meglio usando questi visori speciali, mentre per quanto riguarda la comunicazione, basterà infilare il nuovo strumento creato a Cupertino per viver al meglio riunioni di lavoro in Facetime o su Zoom. Una nuova era di contatti e scambi, insomma. L’unico problema è che questo prodotto, proprio per le sue caratteristiche, all’inizio sarà molto costoso, con stime che parlano di tremila dollari al paio. Molto, ma forse non abbastanza per scoraggiare coloro che amano sperimentare ogni novità. E poi, ormai, la realtà virtuale, con i suoi strumenti e accessori, è destinata a modificare la vita quotidiana a diversi livelli. Una tendenza che era già stata segnalata in passato anche dalla nostra testata, quando partendo dall’analisi di AltspaceVR, la piattaforma di VirtualReality di proprietà di Microsoft, si era cercato di mostrare come potesse essere utilizzata per svolgere attività di formazione, business e networking. Un approccio estensivo, che ovviamente comprende anche il mondo del gaming e che per tale ragione è diventata un progetto su cui lavorare per un colosso come Apple.

Advertise
Italiamac is one of Italy’s leading Mac communites, officialy recognised by Apple as an Apple User Group. Established in 1996, it has flourished into the biggest Apple-related news site in Italy. With the forum having produced over 5 million posts from nearly 100,000 members, there aren’t many places better than Italiamac to discuss and promote your Apple-related business, services, and opinions in Italy

TU COSA NE PENSI?