mSpot, la tua Musica ovunque!

intromspot mSpot, la tua Musica ovunque!

Servizi di “storage online” ne esistono di vario genere, tutti votati a rendere reperibili i nostri dati ovunque. Spostare i vari file dentro questi “hard disk virtuali” (on the cloud) diventa sempre più semplice e molti percorrono la via dell’applicativo dedicato. Fino ad oggi, l’oggetto d’utilizzo erano solo documenti di vario genere, magari modificabili con suite office per smartphone o tablet; adesso grazie ad mSpot, anche la nostra musica si sposta sulle nuvole e ci accompagna ovunque.

mSpot è molto semplice, basterà andare sul sito per capire immediatamente il suo utilizzo. Dopo aver scaricato l’applicativo che, esiste per tutte le piattaforme (Mac, Windows, Linux), basterà lanciarlo e seguire i 4 facili passaggi; i più importanti sono il primo e il secondo, dove si crea l’account e si sceglie la nostra musica. L’account base prevede uno spazio virtuale di 2Gb ed è totalmente gratuito, questo potrà essere ampliato grazie a dei micro abbonamenti mensili. Interessante è la sincronizzazione con il nostro iTunes, infatti mSpot ha l’opzione che porta direttamente sulle nuvole l’intera libreria musicale del nostro Mac.

mspot online mSpot, la tua Musica ovunque!

La visualizzazione della nostra musica su mSpot è molto familiare, infatti ricorda vagamente iTunes, possiamo catalogare filtrando per artista, per album o metterli in ordine alfabetico. Avere la propria libreria musicale sempre e a portata di click è molto comodo, soprattutto quando la si può raggiungere anche con il proprio smartphone. Attualmente è in progetto di creare un app per iPhone che sia identica a quella per i i dispositivi Android; quest’ultima è già esistente e sfrutta la “tecnologia cache“, ovvero l’esecuzione del brano anche se il telefono non è collegato alla rete. Pensiamo dunque alle potenzialità che mSpot potrà avere con iPhone e il suo iOS 4 avendo l’opportunità di utilizzare il Multitasking.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Andrea Parisi

Andrea Parisi è utente Apple da oltre 8 anni e ama l'affidabilità dei dispositivi made in Cupertino. Utilizza giornalmente il suo MacBook Pro e lo sfrutta fino al limite assieme ad iPhone e iPad. E' orgoglioso del suo iPod 2G che ancora oggi funziona perfettamente: una delle "magie" della casa della mela "morsicata". E' affascinato dal Mondo Google e infatti lo preferisce ad iCloud di Apple reputandolo più produttivo e professionale Si occupa di "Comunicazione Web e Marketing" ed è appassionato di tecnologia a 360°.
x

Check Also

Ascoltare musica su Mac: 6 valide alternative ad iTunes

iTunes è un’ottima applicazione ricca di funzioni, anche troppe se si vuole solamente ascoltare la nostra musica preferita. Ecco perchè  MacLife ha realizzato un interessantissimo test tra diverse applicazioni presenti sul mercato per trovare l’alternativa migliore ad iTunes per questo scopo. Le app testate sono Album Flow, Ecoute, Enqueue, Fidelia, Sonera 2.0 e Swinsian: vediamo insieme pregi e difetti di questa selezione, soffermandoci su 4 punti fondamentali: l’integrazione delle stesse con iTunes e le librerie, la facilità d’utilizzo,  la ricerca dei brani al suo interno ...

Loading...