Intervista a Dmitry Stavisky, VP of International Operations di Evernote Corporation

DmitryStavisky Intervista a Dmitry Stavisky, VP of International Operations di Evernote Corporation

Oggi abbiamo il piacere di pubblicare un’intervista a Dmitry Stavisky, VP of International Operations di Evernote Corporation, produttrice della “piattaforma” Evernote che attraverso diversi tool appositamente sviluppati per il web, il computer e i dispositivi mobili, permette di segnarsi tutte le cose da fare e tutte le note che ci interessa archiviare. Ma lasciamo subito la parola al nostro grande ospite che ci spiegherà moltissime cose.

Quali sono i punti di formza di Evernote e dei suoi “prodotti?”
Evernote è un servizio Internet che aiuta gli utenti a ricordare qualsiasi cosa, dalla lista di cose da fare a pagine web e PDF, scatti fotografici e registrazioni audio… Ogni cosa catturata è processata automaticamente, indicizzata e resa ricercabile, incluso il testo nelle immagini.

È possibile assegnare titoli e aggiungere schede ai propri appunti, o organizzarli in taccuini differenti. Ogni cosa aggiunta ad Evernote è sempre tenuta sincronizzata attraverso la connessione a internet con tutte le altre versioni di Evernote che una persona usa. Il fatto di mantenere sincronizzati i contenuti via internet significa che l’utente può aggiungere informazioni importanti dal proprio notebook e poi accedere alle stesse informazioni dal cellulare; oppure può salvare gli appunti e le foto dal cellulare e vederle successivamente, in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. È infine possibile trovarle su qualsiasi computer, telefono o dispositivo si utilizzi. Gli appunti si possono cercare attraverso una parola chiave, titolo o tag. Il servizio Evernote è disponibile attraverso il sito Evernote ed un software scaricabile compatibile con la maggior parte dei sistemi operativi e piattaforme, incluso Windows, Mac, iPhone/iPad/iPod Touch, Android, BlackBerry, e Palm WebOS. Inoltre, Evernote offre dei plug-in ed estensioni per Internet Explorer, Firefox, Chrome, e Safari (Mac) per ritagli di pagine web in Evernote.

Evernote supporta inoltre 20 lingue, tra cui l’italiano.

evernote Intervista a Dmitry Stavisky, VP of International Operations di Evernote Corporation

C’è anche una versione Premium, che caratteristiche ha?
L’utente Evernote può scegliere tra la versione del servizio Free o Premium. Entrambe le versioni sono ricche di funzionalità, con la versione Premium che offre numerose caratteristiche addizionali destinate agli utenti più attivi. Le caratteristiche della versione Premium includono una maggiore capacità di note mensili, l’archiviazione offline delle note su dispositivi mobili, la capacità di allegare qualsiasi tipo di file ad una nota, supporto premium e altro ancora.

Come è nato l’ecosistema che unisce i prodotti di terze parti?
Il nostro obiettivo è quello di fornire alle centinaia di milioni di utenti in tutto il mondo una memoria che duri nel tempo. Sapevamo fin dall’inizio che per raggiungere questa ambizione dovevamo costruire un ecosistema di sviluppatori terze parti e di integrazione di partner. Così abbiamo studiato il servizio con in mente questi requisiti. Subito dopo aver lanciato il servizio abbiamo aperto la nostra API (application programming interface) agli sviluppatori terze parti. È la stessa API che utilizza la nostra applicazione. Nel 2010 abbiamo lanciato Trunk (o “Gallery”), una bacheca di device, app e servizi dei partner – http://www.evernote.com/about/trunk/. Forniamo ai nostri partner il supporto tecnico e marketing necessario – aiutandoli a costruire le loro soluzioni e promuovendoli.

Questo sforzo ha portato molti risultati – ad oggi abbiamo un ecosistema di terze parti molto vivace, oltre trecento solutions partner sono già attivi, molti sono presenti nel Trunk e molti altri sono in sviluppo. E la gente fa davvero cose eccezionali con la piattaforma Evernote. Per esempio, Egretlist è una bella applicazione per iPhone che svolge un grande lavoro gestendo la lista di cose da fare su Evernote. Un altro esempio – il servizio Dial2Do trascrive le registrazioni della propria voce e le rende ricercabili negli appunti Evernote. E la penna Livescribe permette di catturare le note scritte a mano e inviarle ad Evernote.

Mac Main menu 150x82 Intervista a Dmitry Stavisky, VP of International Operations di Evernote Corporation Mac Note list 150x93 Intervista a Dmitry Stavisky, VP of International Operations di Evernote Corporation Mac Search  in Notes 150x93 Intervista a Dmitry Stavisky, VP of International Operations di Evernote Corporation

Come funziona la ricerca delle immagini e l’ORC?
Ogni volta che un’immagine contenente un testo stampato o scritto a mano viene aggiunta ad Evernote, viene processata dai server Evernote rendendo il testo ricercabile. Questo è il massimo per le foto dei biglietti da visita, lavagne o etichette di vini.

Cosa pensi a proposito dell’imminente Mac App Store?
Sarà grandioso. Gli app store mobili hanno testimoniato di essere molto utili per gli utenti e convenienti per gli sviluppatori. Molti dei nostri utenti hanno conosciuto Evernote dall’App Store di Apple e nel Marketplace Android. Per esempio, ieri 3885 persone hanno scaricato la nostra app per Android, 4127 per iPhone e 5380 per iPad. Stiamo lavorando per rendere la nostra versione di Evernote per Mac Disponibile nel Mac App Store e attendiamo con ansia il suo lancio.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Redazione

Italiamac is one of Italy’s leading Mac communites, officialy recognised by Apple as an Apple User Group. Established in 1996, it has flourished into the biggest Apple-related news site in Italy. With the forum having produced over 5 million posts from nearly 100,000 members, there aren’t many places better than Italiamac to discuss and promote your Apple-related business, services, and opinions in Italy
x

Check Also

VMWare Fusion 10 arriverà a Ottobre e supporterà macOS High Sierra e la Touch Bar

VMWare ha oggi annunciato la prossima release di VMWare Fusion 10, popolare app che offre tecnologie per la virtualizzazione dell’intero ambiente di computing – dal data center al cloud, ai dispositivi mobili agli OS. VMware Fusion 10 includerà la compatibilità con macOS High Sierra, integrerà il supporto alla Touch Bar per i nuovi MacBook Pro e aggiungerà il supporto a Metal 2 per migliorare le performance grafiche, power efficiency e accuratezza di rendering. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati