fushiondrive 580x333 Fusion Drive, quando lhard disk incontra la memoria solida. Cosè costui?

Fusion Drive. Si proprio Fusion Drive. Ne ha parlato Apple nell’evento di ieri. Pare una bella novità che permetterà grandi prestazioni con grandi spazi di archiviazione. Ma come funziona e cos’è questo Fusion Drive? Prova a darci una risposta Wired.it che pubblica un interessante articolo che in modo semplice fa chiarezza su questa soluzione introdotta da Apple.

Riccardo Meggiato scrive che “il nome, in effetti, dice molto: si tratta della fusione tra il classico disco e quello SSD, a stato solido. Dal primo, prende l’ampia capacità, dal secondo, le prestazioni. Così non saremo più costretti a scegliere tra un disco fisso dove stipare quintali di dati, o uno che ci consente di fare del montaggio video senza addormentarci sulla scrivania”.

C’è da sottolineare il fatto che è una soluzione che in molti già utilizzano per separare sistema operativo da dati, certi lo fanno in modo casalingo e certi con soluzioni più professionali. Quindi Apple non ha inventato nulla di nuovo, ma come sempre lo ha perfezionato, ottimizzato, reso più robusto e più facile da usare. Quindi anche in questo caso è una piccola rivoluzione, una soluzione per pochi che finalmente diventa per tutti.

Grazie a questa soluzione in sistema operativo si occupa di usare la parte classica o la parte a stato solido in modo automatico, eventualmente spostando i files e le applicazioni nell’area che ritiene più opportuna per accelerare il funzionamento dei computer.

“Stando ai test di Apple, rispetto a un classico disco fisso da 1 Terabyte a 7200 rpm di velocità, l’avvio del computer raggiunge una velocità superiore del 170%, mentre l’importazione di foto in Aperture tocca il 350%.”

performances fusion drive Fusion Drive, quando lhard disk incontra la memoria solida. Cosè costui?

L’articolo completo è in questa pagina.

Advertise