iPhone 5 con conversione voce-testo-voce?

Nuance 580x251 iPhone 5 con conversione voce testo voce?

Se sarà un’opzione di un ipotetico nuovo iPhone 4S che dovrebbe uscire tra qualche mese, oppure di una nuova versione iPhone 5, Apple si sta in ogni caso muovendo sul terreno della trasformazione del riconoscimento vocale in testo e viceversa da inserire come nuova caratteristica del nuovo modello.

Qualche giorno fa, su TechCrunch e su Tipb, viene data quasi per certa la notizia che al prossimo imminente WWDC, che si terrà tra un mese, Apple annuncerà la sua partnership con Nuance. Apparentemente Apple starebbe già utilizzando la tecnologia software e hardware di Nuance nel proprio mega data center del Nord Carolina. Nuance si occupa di riconoscimento vocale, ed a quanto pare concentra tra i migliori esperti nel campo e detiene una considerevole quantità di brevetti nel settore.

Su Patently Apple viene specificato che Apple ha appena depositato un brevetto che prevede la capacità per i nuovi utenti iPhone di utilizzare nuovi modelli di comunicazione sia in ambienti rumorosi come un bar che in silenziose sale meeting. Il sistema proporrebbe dei nuovi modelli di conversione voce-testo e testo-voce, più la possibilità di mandare messaggi pre-registrati se ci trovassimo impossibilitati nel rispondere al telefono.

Per esempio, ipotizza MacTrast, trovandosi in un bar rumoroso, l’utente potrebbe attivare la nuova conversione testo-voce nel caso che il microfono riconosca troppo rumore. A questo punto l’utente potrebbe rispondere scrivendo del testo che sarebbe convertito simulando all’altro capo una conversazione vocale. Al contrario, trovandosi in una conferenza molto silenziosa, l’utente iPhone potrebbe convertire la ricezione di una chiamata in testo, quindi “leggere” la chiamata in tempo reale e rispondere via testo, convertendo la chiamata in vocale in uscita. In un altro brevetto ci sarebbe l’opzione di poter inviare messaggi vocali pre-registrati a seconda delle occasioni, ivi compresa la possibilità di inviare messaggi vocali ad una chiamata in arrivo quando già siamo impegnati in un’altra chiamata. Geniale! E per voi? Vi piacerebbe questa nuova caratteristica nel prossimo iOS 5?







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Davide Roccato

x

Check Also

Il Face ID sarà il nuovo Touch ID nel 2018, parola di Kuo

Tutti gli iPhone che Apple pianifica di rilasciare nel 2018 abbandoneranno il Touch ID a favore del nuovo sensore con riconoscimento facciale Face ID, queste sono le parole dell’analista della KGI Securities, Ming-Chi Kuo. Stando a Kuo Apple introdurrà il nuovo sensore per competere con i dispositivi Android che attualmente hanno implementato un sensore bi-dimensionale non affatto sicuro. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati