iPhone SE: dietro il lancio di un telefono sottovalutato.

Oggi Italiamac ospita una interessante valutazione sul nuovo iPhone SE di Antonio Capaldo, il Co-Founder di TrenDevice e BuyDifferent. Di seguito la sua puntuale opinione sul nuovo dispositivo di mamma Apple.

 

 

Capita a volte di non riuscire a comprendere ciò che succede sul mercato, capita anche che a non capirlo siano solo alcune persone che si lanciano in analisi ed in previsioni catastrofiche senza comprendere davvero cosa sta succedendo.

iPhone SE: un prodotto pianificato da tempo

Il 3 Novembre 2014 scrivevo un post sul confronto tra Apple e Samsung, alla luce del lancio degli iPhone 6. Lì sostenevo che Apple avrebbe lasciato sguarnita l’area dei telefoni da 4″ almeno per un anno perché il 5S continuava a difendersi bene e poteva contare anche su ulteriori armi come il 5c.

Evidentemente a Cupertino avevano valutato qualcosa di simile.  Nonostante il trend verso l’ingrandimento delle dimensioni degli schermi, infatti,  esiste ancora una domanda attuale e latente per un dispositivo di fascia alta come prestazioni, ma di dimensioni contenute.

Questo è per Apple l’iPhone SE.

iPhone SE: Tre vantaggi sottovalutati

Questo telefono, erroneamente considerato economico, punta ad offrire ad Apple alcuni vantaggi prospettici che vi elenco:

  1. Semplificazione della griglia dei prodotti. Con l’uscita del SE, Apple ha tolto dalla vendita sia gli iphone 5S che i 5c e con essi anche gli ultimi modelli con 8 GB come capacità base. Oggi il modello base SE ha 16 GB di capacità e parte da 509€
  2. Apple Pay. Il nuovo SE supporta Apple Pay una delle tecnologie più interessanti e dal potenziale ampio di cui dispone Apple. Considerando che Apple vende 30 Milioni di dispositivi da 4″ in un anno, avere 30 milioni di apparati in più compatibili Apple Pay non può che aiutare la diffusione di questa tecnologia
  3. Espansione in nuovi mercati. Apple è un marchio premium che in Europa e negli USA ha raggiunto quote molto importanti ed ottenere tassi di crescita elevati, in questi mercati, inizia a diventare complesso.
    Viceversa alcuni paesi emergenti, come la Cina e soprattutto l’India offrono ancora notevoli margini di crescita.
    Considerando anche fattori quali le dimensioni degli arti della popolazione cinese o indiana, disporre di u un telefono da 4″ che unisca potenza da primo della classe ad un prezzo più contenuto di quello dei fratelli maggiori, sebbene ancora elevato rispetto alle alternative locali, può essere uno mezzo per conseguire una forte crescita in mercati sempre più strategici.
    Apple non ha bisogno di offrire il prezzo più basso, quella è una strategia di XIAOMI o altri né la corsa alle specifiche all’ultimo grido, ma ha bisogno di offrire un prodotto Eccellente e veloce ad un prezzo più abbordabile rispetto ai suoi fratelli maggiori (6S e 6s Plus) e l’iPhone SE risponde perfettamente a queste esigenze

Chiaramente tutti gli occhi sono ora puntati sul venturo iPhone 7, ma a Cupertino hanno trovato il modo di estendere il campo dell’iPhone senza abbassare i prezzi a parità di prodotto.

La scelta di non includere nel SE alcune funzioni molto avanzate come il 3D touch servono a creare il dovuto scalino tra due fasce di prodotto.

Vedremo come andrà anche se i numeri del SE sembrano indicare una ottima partenza per quello che vuol essere il SECONDO TELEFONO più venduto da Apple… il primo, per Apple, deve essere sempre la versione maggiore (6S )

 

 

Immagine tratta da imore.com







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Redazione

Italiamac is one of Italy’s leading Mac communites, officialy recognised by Apple as an Apple User Group. Established in 1996, it has flourished into the biggest Apple-related news site in Italy. With the forum having produced over 5 million posts from nearly 100,000 members, there aren’t many places better than Italiamac to discuss and promote your Apple-related business, services, and opinions in Italy
x

Check Also

Le mie prime 24 ore col nuovo sistema operativo Apple macOS 10.13 High Sierra

Come ben sapete ieri Apple ha rilasciato macOS High Sierra 10.13 introducendo tantissime nuove funzionalità, risolvendo bug qui e lì, promettendo quindi in generale di rivoluzionare l’esperienza utente grazie anche al nuovo APFS (Apple File System). Ma alla luce di ciò, dopo 24 ore spese col nuovo sistema operativo come si sarà comportato? Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati