Al lancio di HomePod parecchi utenti si sono lamentati di alcuni aloni apparsi sulle superfici di legno dopo aver posizionato il nuovo speaker wireless di Apple. L’azienda di Cupertino a proposito rilasciò un documento in cui ha affermato che non è insolito per speaker con base in silicone lasciare dei segni su superfici trattate con oli o con cera, e sarebbe per l’appunto una reazione chimica al legno trattato.

Stando a quanto riferito da Mark Gurman di Bloomberg il gigante di Cupertino risolverà il problema con “un nuovo materiale”. Nell’articolo non ci sono riferimenti particolari a questo misterioso nuovo materiale.

Gli aloni sulle superfici in legno trattate apparirebbero circa 20 minuti dopo aver posizionato lo speaker su di essa. Ovviamente, come spiegato poco più sopra il problema non si pone se poggiato su un vetro, ma perchè mai dovremmo limitarci dopo aver speso €400?

Apple ha risposto alle critiche rilasciando un documento di supporto intitolato “Pulire e prendersi cura di HomePod” e con una sezione apposita chiamata “Dove posizionare HomePod”. Buffo non è vero? Adesso dobbiamo anche leggere le “istruzioni” su dove posizionare uno speaker.

“It is not unusual for any speaker with a vibration-dampening silicone base to leave mild marks when placed on some wooden surfaces,” si legge nel documento. “The marks can be caused by oils diffusing between the silicone base and the table surface, and will often go away after several days when the speaker is removed from the wooden surface.”

L’azienda di Cupertino consiglia di pulire i segni lasciati dal proprio speaker con un panno soffice non umido o utilizzando un prodotto consigliato dal produttore del mobilio.

E voi, cosa ne pensate? Fateci sapere il vostro parere tramite i commenti.

Immagini tratte da iDownloadBlog

Advertise