Provato il case SeeThru di Speck

 

seethru wheel 13au 1 4 1 580x580 Provato il case SeeThru di Speck

Possiamo proteggere il nostro mac con qualsiasi case, anche con quelli meno cari, ma proteggere il macbook senza nascondere il suo fascino é cosa da pochi.

Speck, azienda californiana, riesce bene nell’intento di unire l’utile al dilettevole grazie al case SeeThru, “vedo attraverso” in inglese.

E’ proprio così. La plastica dura accoglie il macbook pro lasciando intravedere la mela morsicata, donando al tutto una certa profondità. L’estetica risalta grazie ai colori luminosi che la Speck mette a disposizione: dall’azzurro al rosa, passando per il lilla.

E per chi proprio non vuole veder modificati i colori dell’alluminio del macbook pro esiste la variante non colorata, un semplice case in plastica dura trasparente.

A differenza degli altri case in commercio, la parte inferiose del case di Speck prevede una griglia per facilitare il raffreddamento del computer.

E’ bene ricordare che, per quanto il case protegga il nostro mac, certo gli urti saranno sempre da evitare. Oltretutto la stessa Speck consiglia ti rimuovere di tanto in tanto il SeeThru per ripulirlo dai granelli di polvere che inevitabilmente si poseranno tra il mac e il case.

 

Nota: le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore e potrebbero non rispecchiare quelle di Italiamac.


 

 

 

 

 

 

 







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Scaramuzzo

Appassionato di musica e tecnologia, ha già collaborato con diversi magazine online tra cui Extra! e Jazzitalia. “Brasiliofilo” convinto, cura il portale Nabocadopovo, in cui racconta la musica e la cultura brasiliana attraverso video interviste. Collabora con Italiamac da diverso tempo, focalizzando le proprie attenzioni sull’eccellente connubio tra Apple e musica.

Loading...