applehq 580x386 Apple, unazienda esplosiva fra premi e nuove idee

Se si parla di “campo minato”, intendendolo in modo nuovo e fantasioso e positivo, lo si può riferire all’azienda di Cupertino. Una metafora “rinnovata di senso” per sottolineare un sottosuolo, quello di Apple, sparso di mine pro-uomo. Il tessuto in cui esplodono, rivoluziona la realtà.
Tutti, chi più chi meno, siamo spettatori curiosi e ci chiniamo con segno di riverenza togliendo il cappello dinanzi ai geni o “nerd” che lavorano per il cambiamento “epocale”.
Il “boom” emesso da quest’azienda è sonoro, eccome se lo è.

L’Apple Mac App Store ha raggiunto per traguardo le 10.000 applicazioni disponibili all’acquisto o attraverso il download gratuito.
L’indicizzazione è di 10.339 applicazioni nel negozio lanciato nel gennaio dello scorso anno e che si è rapidamente evoluto offrendo i propri software principali.
Applicazioni, tra utilità e divertimento, facciamo l’esempio di uno strumento dedicato all’editoria e presentato durante l’Apple Event di New York da Roger Rosner, l’iBook Author. Un’applicazione per Mac OS X che permette la creazione di ebook interattivi con estrema facilità offrendo un’interfaccia molto intuitiva agli utenti che vorranno utilizzarla.
Vengono così abbattuti gli alti muri d’ostacolo alla pubblicazione. Basterà scegliere il template o crearne uno ad hoc per visualizzarlo rapidamente con immagini e testi di prova e definirne, poi, tutti i parametri d’impaginazione.

Un nuovo premio per l’azienda Apple.
Jonathan Ive ha ricevuto il premio come British Visionary Innovator, gli viene, così, riconosciuto un ruolo di primo piano nel contributo all’innovazione, ai servizi e design dell’azienda di Cupertino.
La sua nomina ha tolto spazio a JK Rowling, l’autrice della saga di Harry Potter, James Goodfellow, ideatore del Bancomat e al famoso genetista Ian Wilmut, creatore della “Pecora Dolly”.
Ive ha disegnato iPhone, iPod Touch, iPad e Mac.

Novità in arrivo anche per i più piccoli.
Gli iPad addobberanno lo spazio dedicato ai bambini negli Apple Store soppiantando i precedenti iMac.
Sarebbe stato appurato che l’iPad, nel suo uso, è molto più appagante di un iMac, il bambino trova un’infinità di applicazioni fatte apposta per lui e giochi disponibili nell’App Store.
Il touch dell’Ipad gioca un ruolo importante nell’attività del bambino permettendogli di divertirsi molto più di mouse e tastiera.
Alcune previsioni attesterebbero che i maggiori Users dell’Ipad saranno in futuro sempre più i bambini.

Aeticolo a cura di Cellular Magazine.

Advertise