Mythro, la musica secondo Moshi

Se credete che Moshi si occupi solo di cases per iPhone e Macbook state sbagliando. L’azienda di cui tanto vi abbiamo parlato, infatti, produce anche apparecchiature per l’ascolto del suono. Nello specifico, vorremmo parlarvi di Mythro, gli auricolari di Moshi ritenute le migliori tra quelle con un prezzo inferiore ai 50 dollari.

Schermata 2014 06 08 alle 17.14.10 620x275 Mythro, la musica secondo Moshi

Gli auricolari Mythro sono costruiti in alluminio anodizzato disponibile in diversi colori, dal rosa al rosso, passando anche per il dorato. Internamente dei conduttori al neodimio consentono una qualità di suono decisamente elevata con un intervallo di frequenze da 15Hz a 20kHz. Sin dalla prima prova, il suono è apparso robusto, ricco di armonici. La cosa che più ci ha sorpreso sono stati i bassi decisi, rotondi che, come tutti gli appassionati di musica sapranno, danno corpo al brano. Le frequenze medie sono particolarmente brillanti ed anche a volume massimo – ovviamente sconsigliamo di ascoltare musica ad alto volume – non emettono vibrazioni sgradevoli.

La qualità del suono si avvale anche di un certo isolamento garantito dai supporti in silicone da inserire nel canale uditivo. Disponibile in tre misure, small, medium e large, gli auricolari si adattano perfettamente all’orecchio esterno isolandoci dal mondo esterno.

Mythro è stato pensato per essere utilizzato con il telefono e quindi dispone di un microfono per ricevere chiamate. Il microfono è collegato ad un solo tasto che consente di accettare o rifiutare le chiamate in entrata, di attivare Siri e di cambiare brano in esecuzione. Piccolo neo di questo prodotto è il fatto che non sono stati previsti dei pulsanti per la regolazione del volume. Per questa funzione sarà necessario ogni volta tirar fuori il telefono e regolare il volume dai tasti del melafonino.

 

 







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Scaramuzzo

Appassionato di musica e tecnologia, ha già collaborato con diversi magazine online tra cui Extra! e Jazzitalia. “Brasiliofilo” convinto, cura il portale Nabocadopovo, in cui racconta la musica e la cultura brasiliana attraverso video interviste. Collabora con Italiamac da diverso tempo, focalizzando le proprie attenzioni sull’eccellente connubio tra Apple e musica.
x

Check Also

Aggiungere il jack da 3.5mm su iPhone 7 è possibile

Ricordate il ragazzo che si è costruito da se un iPhone 6s acquistando componenti in Cina e pagandolo esattamente la metà del prezzo ufficiale? Bene è tornato con un altra genialata, riuscendo a inserire il jack da 3.5mm su iPhone 7. Come? Il video lungo 33 minuti vi schiarirà le idee. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati