Nuovo Privacy Checker di F-Secure ti mostra le tracce digitali che lasci in giro

Il nuovo tool di F-Secure, Privacy Checker, mette in evidenza le tracce digitali che chi fa tracciamento online utilizza per invadere la privacy delle persone. Questo strumento online gratuito fa un check dei dati memorizzati sui browser per rilevare quel genere di informazioni che vengono usate per monitorare le persone quando navigano sul web e dimostra che usare una VPN come Freedome può aiutare a contrastare le tecnologie di tracciamento e le violazioni della privacy online. Di seguito il comunicato stampa integrale.

Privacy Checker è disponibile sul nuovo sito di F-Secure Digital Privacy ed è gratuito. Per fare un controllo della propria privacy è sufficiente visitare il sito e cliccare su un bottone. Privacy Checker verifica i dati principali che i browser memorizzano quando le persone navigano online e genera un report che evidenzia quali dati può vedere chi fa tracciamento online. Il report include la posizione da cui viene lanciato il test, il dispositivo e il sistema operativo, da quali siti siete arrivati e se il browser è impostato oppure no per accettare i cookies usati per tracciare le persone online.

“Le ricerche ci mostrano che la maggior parte delle persone si preoccupa della propria privacy online, ma pone anche in evidenza che la gente non sa cosa fare a riguardo” spiega Samu Konttinen, Executive Vice President, Consumer Security di F-Secure. “Non sanno cosa fanno i tracker online, quali generi di informazioni possono raccogliere o cosa possono fare le aziende con tali informazioni. Privacy Checker essenzialmente scopre questa ‘tenda magica’ e mostra come i tracker online lavorano, così che la gente possa meglio comprendere come proteggersi e perché è importante farlo”.

Un nuovo report di The Global Web Index sembra confermare che la maggior parte delle persone non fa uso di soluzioni di protezione della privacy disponibili sul mercato. Secondo il report, solo il 26% della gente usa VPN quando si connette al web*, un dato sorprendentemente basso se si considera l’accessibilità e la semplicità di soluzioni VPN come Freedome.

Secondo Konttinen, Privacy Checker è progettato per aumentare la consapevolezza sull’importanza di usare Freedome offrendo alle persone informazioni su come fermare il processo di tracciamento e quale genere di dati esso protegge. Privacy Checker è presente nel nuovo sito di F-Secure Digital Privacy, dedicato a informare le persone sulle problematiche legate alla privacy online e a combattere per la libertà digitale. Privacy Checker è gratuito e già disponibile online.

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto da Italiamac.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Redazione

Italiamac is one of Italy’s leading Mac communites, officialy recognised by Apple as an Apple User Group. Established in 1996, it has flourished into the biggest Apple-related news site in Italy. With the forum having produced over 5 million posts from nearly 100,000 members, there aren’t many places better than Italiamac to discuss and promote your Apple-related business, services, and opinions in Italy
x

Check Also

Bluetooth e Wi-Fi non si disabiliterebbero completamente se spenti dal Centro di Controllo

Con il rilascio di iOS 11 Apple ha confermato che il Bluetooth e il Wi-Fi non si disabiliterebbero correttamente se spenti dal Centro di Controllo. Nonostante il Control Center su iPhone, iPad o iPod touch sia una delle scorciatoie più utili per abilitare/disabilitare varie funzionalità mi sa proprio che dovremo fare marcia indietro, spendendo qualche secondo in più recandoci nelle impostazioni. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati