Il brand è forte. I clienti sono fedeli. I margini lordi sono stabili. I guadagni dai nuovi prodotti (Apple Watch, Apple TV), app, e media stanno iniziando ad abbassarsi.
Una nota dell’analista Morgan Stanley fa presente che Apple vedrà un declino del 5.7% delle vendite dei propri iPhone nel 2016.

Morgan Stanley pensa che per l’anno finanziario 2016, riguardante le vendite di iPhone, fatturerà 218 milioni di dispositivi venduti, un 5.7% in meno, mentre per quanto riguarda l’anno solare si avrebbe un aumento fino a 224,000, una discesa del 2.9%. Queste previsione sono notevolmente al di sotto delle stime effettuate da Huberty di 247 milioni per l’AF e 252 per l’AS 2016.

Attribuibile alla discesa delle vendite di iPhone è la penetrazione da parte di altri smartphone nei mercati emergenti ma Huberty dice che potrebbe esserci una seconda ragione…

Fa notare infatti che “gli alti prezzi sui mercati internazionali” Cina ad esempio, influenzerebbero molto il crollo delle vendite nel 2016.

L’affidabilissimo analista della KGI Security, Ming-Chi Kuo ha predetto che Apple potrebbe vedere un declino delle vendite dei propri iPhone nel 2016, ma avrebbe attribuito questo calo al periodo successivo alle festività e che il modello previsto da 4 pollici potrebbe ridurre il problema del rallentamento.

Huberty si aspetta però che Apple aumenti i suoi guadagni del 2% grazie ad Apple Watch e nuovi altri servizi.

Cosa ne pensate? I nuovi iPhone batteranno il record di vendite di iPhone 6s e iPhone 6?

Advertise