Fortunatamente l’iPhone dell’anno prossimo non dovrebbe essere un rebrand di iPhone 6. Stando ad un analista piuttosto affidabile, il prossimo device “Made in Cupertino” potrebbe disporre di un case in vetro resistente ai graffi e bordi in alluminio inossidabile per i modelli high-end.

La spropositata richiesta per i modelli di iPhone 7 e iPhone 7 Plus in colorazione Jet Black ha mostrato come gli utenti desiderano un iPhone super brillante e probabilmente Apple potrebbe modificare le proprie priorità basandole su questa colorazione e sviluppando un dispositivo del tutto nuovo.

L’affidabilissimo analista della KGI Securities, Ming-Chi Kuo, ha rilasciato una nota agli investitori proprio ieri nel quale riporta alcune previsioni riguardanti l’iPhone dell’anno prossimo e affermando che avrà un nuovo design con pannelli in vetro sia sulla parte frontale che posteriore. A grandi linee il report dell’analista mi ricorda il design di iPhone 4/4s.

 

Entrambi i pannelli saranno tenuti insieme da un frame in alluminio, Kuo aggiunge inoltre che le opzioni più costose offriranno alluminio inossidabile come cornice. La stessa idea che Apple ha avuto con Apple Watch.

“Essendo impossibile creare un dispositivo totalmente in vetro, un frame in metallo è necessario per tenere e rinforzare gli angoli e la struttura,” scrive Kuo nella nota per gli investitori ottenuta da AppleInsider.

“Essendo che l’alluminio inossidabile è molto più bello da vedere e costa più dell’alluminio, ci aspettiamo che solo i modelli high-end di iPhone saranno dotati di questo tipo di frame.”

La fonte di Kuo suppone inoltre che i fan, per avere la versione in vetro sia avanti che dietro, dovranno optare per il modello Plus. Come di consueto le previsioni affermano che saranno sempre due i tagli disponibili 4.7″ e 5.5″ per gli iPhone del 2017.

 

Insomma, non ci rimane altro che aspettare un altro anno e spero vivamente che Apple rilasci un dispositivo con un nuovo design e qualche caratteristica in più.

Immagini tratte da CultOfMac

Advertise

1 commento

Comments are closed.