Dopo il grande successo di Ring e l’acquisizione da parte di Amazon, non potevamo far a meno di recensirvi il Doorbell 2 un videocitofono intelligente dotato di camera con risoluzione 1080P, sensore di movimento, cloud per registrare in caso di movimento, impermeabilità e molto altro. 

Contenuto della confezione:

Il primo prodotto, tra tutti quelli recensiti fino a oggi, che mi ha lasciato a bocca aperta per quanto riguarda il contenuto della confezione. Risulta infatti essere completo, oserei dire molto più che completo. All’interno della scatola:

  • 1x: Videocitofono Doorbel Ring 2
  • 1x: Batteria
  • 2x: Mascherine frontali di ricambio
  • 2x: Staffe di supporto
  • 1x: Giravite con doppia punta
  • 1x: Punta per trapano
  • 1x: Livella
  • 15x: Viti varie
  • 2x: Fili con piattine
  • 4x: Tasselli a muro
  • 1x: Diodo

Design:

Il Ring Doorbell 2 ha un design molto moderno. Risulta essere piccolo rispetto ai tradizionali videocitofoni, poco più grande di un iPhone per intenderci, ma è dotato di tecnologie all’avanguardia.

Esternamente si presenta come un rettangolo in plastica rigida dotato di un videocamera frontale e un pulsante per poter suonare il campanello.

La parte frontale, per intenderci il blocco in plastica dov’è presente l’ampio pulsante rotondo, è intercambiabile e all’interno della confezione vengono forniti due colori: Argento e Marrone scuro.

Funzionalità:

Le funzionalità di questo videocitofono sono paragonabili alle miglio camere di sicurezza ma con una piccola differenza, è più piccolo e ha un design accattivante.

Iniziamo subito parlando dell’alimentazione del Doorbell 2: può essere alimentato infatti da una batteria ricaricabile, fornita al momento dell’acquisto, e che ha un autonomia di 6 mesi in base all’utilizzo e le funzioni attive.

Mentre, potete optare e smontare il vostro vecchio campanello al fine di collegare i cavi elettrici nella parte posteriore dove sono presenti le due viti.

È dotato di Wi-Fi ed è quindi in grado di connettersi al nostro modem, solo 2.4GHz supportato, per poter inviare le notifiche sul vostro cellulare in caso di movimento o nel caso qualcuno sia passato davanti la vostra porta o cancello.

Avete capito bene, grazie all’app Ring da scaricare su iOS e Android e alla dotazione di sensori infrarossi in grado di rilevare il movimento è quindi possibile ricevere una notifica sul vostro cellulare non appena il videocitofono vede passare qualcuno o qualcosa davanti la vostra porta.
Al contempo, oltre che inviarvi una notifica il Doorbell 2 inizierà a registrare un video da 30 secondi che sarà archiviato sul Cloud e accessibile da remoto.
Se invece prontamente fate tap sulla notifica, il video non sarà salvato ma si aprirà la Live View che vi farà vedere in tempo reale cosa sta accadendo.

Il sistema di notifiche, ovviamente, funziona anche quando qualcuno preme il pulsante rotondo del campanello per citofonare.

Quando aprirete la notifica dal vostro smartphone o tablet, vi si aprirà una schermata in stile telefono con il tasto verde e rosso per accettare o rifiutare la chiamata.
Nel caso in cui premerete il tasto verde, allora potrete sia ascoltare che parlare con l’interlocutore che sta dall’altro lato del videocitofono.

A questo punto dovreste aver ben chiaro come funziona il sistema di notifiche e di risposta. E nel caso in cui qualcuno citofoni di notte? Nessun problema, è dotato di visione notturna automatica in grado di offrire anche al buio un immagine nitida.

La videocamera ha inoltre un angolo di visione pari a 160° quindi più ampio rispetto ai videocitofoni standard che potrete acquistare per una 50ina di euro e in più la risoluzione è pari a 1080P quindi le immagini sono molto nitide.

Una delle caratteristiche che apprezzerete più di tutte è l’impermeabilità, vi consentirà quindi di montare il vostro videocitofono anche all’esterno e sotto le intemperie funziona infatti da -20° fino a 48°.

Oltre al Doorbell 2 mi è stato inviato il Ring Chime Pro, un campanello da interni con estensore Wi-Fi da accoppiare al videocitofono.

A cosa serve? In parole povere, quando qualcuno suona il vostro Doorbell 2 o quando viene rilevato un movimento il Chime emetterà un suono, un po’ come il campanello meccanico che avete a casa e che fa “din-don” quando qualcuno bussa alla vostra porta.

Cosa ne penso:

Ho avuto modo di testare il Doorbell 2 per un paio di settimane e posso dirvi che: l’installazione è semplicissima. La batteria è plug-and-play, cioè potete inserirla e rimuoverla in tutta semplicità, è veramente ottima basterà rimuovere la mascherina frontale a incastro (che può in ogni caso essere fissata con una vite nella parte inferiore) e rimuovere la batteria per sostituirla o caricarla evitando di rimuovere tutto il videocitofono una volta fissato al muro con i tasselli.

La funzionalità Plug-And-Play vi permette di non avere necessariamente corrente elettrica dove andrete a fissare il videocitofono e una batteria di ricambio costa soltanto €25.

A proposito di batteria. Ho installato il Doorbell 2 il 7 di Dicembre, e a distanza di 10 giorni ho già il 60% di batteria.
Non durava 6 mesi? Beh sì, ho detto “in base all’utilizzo e le funzioni attive”. Abilitando per l’appunto la funzione “Live View”, ovvero la possibilità di vedere ciò che succede anche quando non arriva una notifica vera e propria, incide non poco sulla durata batteria ed è anche scritto all’interno dell’app. Così come il sensore di movimento incide sulla batteria facendola scaricare più velocemente essendo che deve inviare una notifica, registrare e caricare sul Cloud allo stesso tempo.

Potenzialmente i 6 mesi di batteria durano se si utilizza solo come funzione di videocitofono, quindi quando qualcuno premere il pulsante ma personalmente penso che si potrà arrivare a poco più di un mese di utilizzo mantenendo attive tutte le opzioni.

Per quanto riguarda le notifiche, arrivano in tempo reale quando si innesca un evento, così come il Chime suona in tempo senza ritardi.

Le suonerie sono personalizzabili anche su dispositivi diversi e dall’app stessa si possono invitare altri utenti a monitorare la nostra abitazione.

Una delle cose che mi ha lasciato un attimino perplesso sono le registrazioni che in realtà non vengono archiviate sul dispositivo, perché appunto non ha memoria interna, ma caricate direttamente sul Cloud. Cloud il quale è gratuito per 30 giorni, mentre successivamente avrà un costo a partire da €3 al mese per il Basic Plan che permette di aggiungere un solo Doorbell o camera di sicurezza e ovviamente vedere i video registrati e archiviarli per 60 giorni oppure €10 al mese per poter aggiungere dispositivi illimitati.

Sono rimasto molto soddisfatto dalle app in dotazione, perché non solo sono disponibili le app per iOS e Android ma anche per Mac e Windows.

Se siete interessati, trovate il Doorbell 2 all’acquisto su Amazon al prezzo di €199, mentre il Chime Pro è disponibile al prezzo di €59.
Se passate invece dal sito ufficiale, potrete acquistare il Doorbell 2 in offerta a €169. 

Ring Doorbell 2 Videocitofono

€199
9.2

Design

9.5/10

Qualità

9.5/10

Prezzo

8.5/10

Pro

  • Possibilità di registrare fino a 60 giorni sul Cloud
  • Notifiche istantanee su tutti i dispositivi connessi
  • Ottima dotazione di accessori, viti per il montaggio e tools

Contro

  • Non è possibile abilitare o disabilitare manualmente gli infrarossi
Advertise