Mini Mac, ritorna il Mac Classic del 1990 nella versione mini

mac classic italiamac 620x372 Mini Mac, ritorna il Mac Classic del 1990 nella versione mini

Riportandoci al 1990, anno di rilascio del Mac Classic, John Leake ha prodotto una riproduzione fedele e funzionante, di uno dei dispositivi che ha segnato la storia dei device desktop mela targati.

Con un display di soli 3,5”, il dispositivo monta un unica scheda principale in cui oltre al processore e ai vari componenti fondamentali per il funzionamento, vi sono: un cip per la connettività Wi-Fi, due porte USB, una porta Ethernet e una porta HDMI per la visualizzazione dei contenuti su uno schermo esterno. Purtroppo la risoluzione originale del Mac Classic non è stata riadattata al display integrato, ma per l’appunto può essere replicata tramite il collegamento via HDMI.

backcase 620x551 Mini Mac, ritorna il Mac Classic del 1990 nella versione mini

La scocca è stata realizzata tramite la stampa in 3D, tanto utilizzata e diffusa negli ultimi tempi, e il sistema operativo si basa su un emulatore vMac che sfrutta la versatilità di Linux.

Attualmente non sappiamo se il progetto sarà l’incipit di una futura commercializzazione, ma nel frattempo vi lasciamo al video che ne dimostra le caratteristiche.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Atanasio Rizzo

Notte, buio. Una sola luce illumina la stanza. Il continuo ripercuotere delle dita sui tasti di una vecchia tastiera. Nacque così la mia passione, rapito da un mondo vasto, unico e speciale...spesso rifugio, spesso amico nei momenti di noia, quasi sempre fonte dai cui acquisire la voglia di innovare. Atanasio Rizzo, 20 anni...timido, schivo, scaltro e furbo, un carattere assonante guidato da due passioni...la tecnologia e la fotografia. Due grandi vortici tematici che lo hanno rapito fin da piccolo, costringendo a perseguire un cammino periglioso colmo di difficolta ma costantemente in linea con il suo pensiero. Blogger e autore di numerosi articoli e testi di vario genere da circa 2 anni, sente la necessità di espandere le proprie esperienze, maturando una filosofia di vita che lo vede come protagonista di un cammino in continua ascesa.