garageband1 Disponibili in App Store le versioni di iMovie e GarageBand per iPad

Con un pò di anticipo rispetto al previsto, Apple ieri ha rilasciato le applicazioni GarageBand e iMovie per iPad, il cui rilascio era inizialmente previsto per l’11 marzo, data ufficiale del lancio dell’iPad 2 negli Stati Uniti.

iMovie per iOS, inizialmente compatibile con i soli iPhone 4 e iPod touch, è stato aggiornato alla versione 1.2, ora compatibile anche con l’iPad di seconda generazione.

Installando iMovie su iPad 2, si potrà disporre di alcune funzionalità esclusive, come l’editor di precisione multi-touch e le forme d’onda audio. Le possibilità di editing video disponibili utilizzando il nuovo tablet Apple, quindi, saranno molto più simili alla versione desktop.

GarageBand per iPad, oltre a possedere tantissimi strumenti touch da utilizzare nelle nostre creazioni, offrirà la possibilità di collegare una chitarra elettrica, in modo da registrare e distorcere il suono con l’utilizzo di diversi modelli di amplificatori e stompbox. Sembra proprio che il nuovo GarageBand sia un software davvero completo e abbia poco da invidiare alla versione desktop: la possibilità di utilizzare strumenti virtuali e reali (registrati attraverso il microfono incorporato), lo rendono un software davvero produttivo; infine, quando l’arrangiamento sarà completato, potremo mixare ogni singolo strumento nelle otto tracce disponibili. Inoltre, grazie agli Smart Instruments, sarà possibile creare groove istantanei: suonando semplicemente un accordo attraverso la tastiera virtuale, infatti, sarà possibile creare melodie complesse e variegate. Una volta terminato il progetto, sarà poi possibile esportarlo via e-mail in formato AAC, oppure sincronizzarlo tramite iTunes per poterlo ascoltare sul computer.

GarageBand è anche compatibile con gli iPad di prima generazione. Per utilizzare iMovie sul grande schermo, invece, sarà necessario attendere l’uscita del nuovo iPad 2.

 

Advertise