L’App Store Taiwanese: soddisfatti o rimborsati

Apple App Store 580x580 L’App Store Taiwanese: soddisfatti o rimborsati

Per essere conforme alle leggi di protezione dei consumatori, Apple ha ultimamente lanciato una nuova politica di rimborso nelle versioni taiwanesi del suo App Store, Mac App Store, e iBookstore. Le modifiche danno ai consumatori la possibilità di ottenere un rimborso sulle applicazioni a pagamento ed e-book entro sette giorni dal loro acquisto sui vari negozi virtuali di casa Apple. 

app store heart 580x311 L’App Store Taiwanese: soddisfatti o rimborsati

Come parte della nuova politica, Apple sta richiedendo agli utenti di eliminare tutte le copie del contenuto scaricate.

Ecco le modifiche di Apple al documento che illustra i termini e le condizioni d’acquisto:

Si può annullare l’acquisto entro sette (7) giorni dalla data di consegna e iTunes rimborserà l’importo pagato, a condizione che iTunes sia informato che avete cancellato tutte le copie del prodotto. Al momento della cancellazione scade la licenza per utilizzare il prodotto. Questa non può essere revocata.

Apple aveva acconsentito alla politica locale dalla fine del mese scorso (come pubblicato sul WantChinaTimes, quando certi clienti si sono lamentati del malfunzionamento non avvisato di un’applicazione per localizzare il telefono.

La restituzione della merce digitale continua ad essere una delle grandi differenze tra gli store di applicazioni. Mentre Apple, Microsoft e RIM mantengono la politica delle vendite definitive, Google offre agli acquirenti un breve periodo di rimborso dopo aver effettuato un acquisto.  Gli app store di Google Android e Chrome offrono agli utenti 15 – 30 minuti di prova, rispettivamente, per richiedere un rimborso completo dal momento in cui il prodotto digitale è stato scaricato. Alcuni sviluppatori di applicazioni sulle due piattaforme di Google offrono anche un rimborso per un periodo più prolungato .

Nonostante ciò, la politica di Google ha dimostrato di essere un problema in Taiwan, con il governo locale che richiede un periodo di tempo simile a quello che Apple ha apportato ai suoi negozi virtuali. Google è ancora in trattativa, infatti la compagnia è stata multata per non avere cambiato la propria politica nel paese.

Fonte: CNET Asia







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Peter

x

Check Also

AR Meter l’app per misurare oggetti tramite la camera di iPhone in realtà aumentata

Grazie all’ARKit che verrà introdotto con il rilascio di iOS 11 domani, iniziano ad apparire le prime app per la realtà aumentata e AR Meter è una di queste. Sfruttando la fotocamera del nostro iPhone potremo misurare qualsiasi oggetto che ci circonda in tempo reale, incredibile vero? Date un occhiata al video qui sotto. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati