Apple ha rilasciato la prima beta di iOS 11 e presentato diverse funzionalità al WWDC tenutosi lo scorso Lunedì. A prima vista saltano subito all’occhio alcune features già presenti in iOS ma disponibili solo dopo aver effettuato il jailbreak e avere scaricato specifici tweak come CCSettings per rendere il Control Center come lo è su iOS 11. 

 

I ragazzi di iDownloadBlog hanno stilato una lista con ben 13 funzioni che Apple ha copiato o almeno “preso in prestito” da Cydia:

Personalizzazione del Control Center:

Per la prima volta, iOS 11, ha introdotto la possibilità di personalizzare il Control Center su iPhone e iPad. Finalmente è possibile aggiungere e rimuovere scorciatoie quali: torcia, toggle per la rete cellulare, Wi-Fi, Bluetooth e così via.

In realtà non è una novità perchè grazie a tweak quali: CChide o CCSettings è possibile fare la stessa cosa già da anni, ma meglio tardi che mai.

Registrare lo schermo del dispositivo:

iOS 11 permette adesso di registrare lo schermo del vostro dispositivo, basta fare tap su un nuovo pulsante disponibile nel Control Center.

Fino a prima della presentazione di iOS 11, questa funzionalità era esclusiva se si disponeva del jailbreak oppure collegando il dispositivo iOS a macOS e utilizzando l’app QuickTime.

Display Recorder è uno dei tweak più famosi per la registrazione dello schermo su dispositivi iOS jailbroken.

Ancorare note importanti:

Anche l’app Note ha ereditato una funzionalità da Cydia, ovvero la possibilità di ancorare una nota in modo da poterla facilmente trovare. Il tweak “parallelo” è Thumbtack, uscito qualche tempo fa su Cydia Store.

Toggle dati cellulare per il Control Center:

Come anticipatovi sopra, con la possibilità di personalizzare quasi in toto il Control Center è adesso possibile anche disabilitare o abilitare la rete cellulare per risparmiare così i GB e la batteria quando non è necessario averne accesso.

CCDatamore, storico tweak per il jailbreak insieme a CCSettings offrono già da tempo questa funzionalità.

Traduzione frasi tramite Siri:

Apple ha fatto tantissimi miglioramenti con Siri per iOS 11, le voci adesso sono molto più fluide, possiede una “personalità” , è più simpatica e per la prima volta è in grado di tradurre alcune frasi in lingue straniere.

Molto tempo fa, grazie ad AssistantExtensions e Lingual, era possibile aumentare le funzionalità di base di Siri permettendole così di tradurre anche frasi in lingue straniere.

Scansione codici QR:

Scansionare codici QR è stata una funzionalità da sempre supportata dai dispositivi Android e ci sono centinaia di app in App Store che fanno la stessa cosa. Apple ha messo fine a questo problema integrando la possibilità di scansionare i codici QR direttamente dall’app camera stessa.

NativeQR, tweak che inseriva nell’app Fotocamera una sezione ad-hock per la scansione di codici QR.

Spostare più app contemporaneamente:

MultiIconMover o MultiActions hanno offerto da sempre su dispositivi jailbroken la possibilità di muovere più app contemporaneamente e con iOS 11 è possibile di default fare esattamente la stessa cosa. Basterà entrare in modalità “jiggle” ovvero tenere premuto su un app fino a quando essa non inizia a vibrare per essere poi spostata o eliminata.

Vedere GIF animate nell’app foto:

L’app Foto di Apple non ha mai supportato le GIF nonostante si siano rivalutate negli ultimi anni. Con iOS 11 pare che l’azienda di Cupertino sia riuscita ad abbattere questa barriera introducendo il supporto nativo alle GIF.

GIFViewer è il tweak per dispositivi jailbroken che sbloccava questa funzionalità su iPhone e iPad.

Dark mode:

Nonostante Apple non abbia espressamente specificato la presenza della “dark mode” in iOS 11 pare che dalle impostazioni sia possibile effettuare un inversione dei colori per avere un risultato simile.

Se dobbiamo essere proprio pignoli, non esiste un tweak per il jailbreak che rende iOS totalmente “dark” ma con una combinazione di tweak, Noctis e Eclipse, è possibile facilmente raggiungere questo risultato.

Risparmio energetico nel Control Center:

La modalità di risparmio energetica è molto utile per preservare la batteria ma è sempre una seccatura abilitare recandosi nelle impostazioni.

Nel Control Center è disponibile un iconcina a forma di batteria che permette di abilitare o disabilitare la suddetta funzione di power saving.

CCLowPower è il tweak parallelo a questa funzionalità che con dispositivi con iOS 10 jailbroken permette di inserire la stessa icona nel centro di controllo.

Tastiera a una mano:

Dopo anni di indiscrezioni è finalmente realtà, con schermi sempre più grandi, 4.7 pollici e 5.5 pollici, una tastiera con una mano è molto apprezzata.

La tastiera introdotta in iOS 11 è molto simile a OneHandWizard, tweak rilasciato per dispositivi da 4 pollici che offre la possibilità di restringere la tastiera quasi a metà schermo, quindi ancora una volta un altra idea “rubata” dalla community del jailbreak.

Gesture personalizzabile per le AirPods:

Pare che Apple abbia fatto il boom con le AirPods e la scarsa disponibilità e le lunghe attese lo confermerebbero. Da quando sono state rilasciate non è stato possibile personalizzare alcuna gesture, funzionalità introdotta ora con iOS 11. Pare infatti che è possibile aggiungere alcuni comandi basati sul tap per ogni cuffia .

Probabilmente Apple pianificava l’aggiunta di questa funzionalità ma come sempre la community che gravita attorno al jailbreak ha anticipato i tempi rilasciato Siliqua.

Riduzione barra del volume:

Come ben sapete se possedete un iPad è spesso seccante avere al centro dello schermo l’indicatore del volume, soprattuto quando si sta giocando o vedendo un film.

iOS 11 risolve il problema con un indicatore più sottile che permette di regolare l’audio.

StatusHUD o Sonus, sono due soluzioni molto simili a quella introdotta da Apple in questa beta.

Advertise