Apple punta alla creazione di batterie più longeve

%name Apple punta alla creazione di batterie più longeve

La fonte AppleInsider riporta che Apple sta sperimentando tecniche per incrementare la capacità di energia delle celle delle batterie ricaricabili al litio, cercando nel contempo di non aumentare la dimensione della batteria. Questo consentirebbe ai dispositivi futuri di avere batterie che durano di più nel tempo, a fronte di un ingombro della batteria invariato.
I dettagli del progetto si possono vedere in un nuovo brevetto pubblicato da U.S. Patent and Trademark Office, intitolato “incrementare la densità energetica nelle celle delle batterie al litio ricaricabili”. Viene descritto il processo di carica di una batteria utilizzando una tecnologia “multi-step constant-current constant-voltage (CC-CV)”.
Questa tecnica consentirebbe di aumentare la densità di potenza della batteria, lasciando inalterate sia le dimensioni che il tempo massimo di carica, nonché il minimo di cicli di vita.
patent2 110217 11 Apple punta alla creazione di batterie più longeve
Il brevetto ricorda che il metodo convenzionale per aumentare la capacità delle batterie al litio (misurata in mAh, ossia milliampere per ora) coinvolge l’incremento degli anodi e dei catodi che raccolgono l’energia elettrica, e dei loro materiali di rivestimento: ma incrementare queste aree comporta una densità volumetrica dell’energia più bassa, e di conseguenza occorrerebbe creare una batteria di dimensioni maggiori.
Uno dei problemi con l’utilizzo della tecnica che Apple ha registrato nel suo brevetto, però, è che la vita della batteria può scendere drasticamente a seconda della temperatura di utilizzo troppo bassa: già attorno ai 10° il ciclo di vita della batteria sarebbe inferiore rispetto all’utilizzo a temperature più elevate. Staremo a vedere se questa tecnologia verrà effettivamente implementata o meno sui prossimi dispositivi.






Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Elisa Furio

x

Check Also

È dimostrato! Apple non applica l’obsolescenza programmata

È stata da poco pubblicata una serie di benchmark effettuata su molti device Apple, con la quale si dimostra che l’azienda di Cupertino non applica la strategia aziendale dell’obsolescenza programmata. Una bella notizia per tutti i clienti della Mela ed un colpo basso alla concorrenza. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati