Intervista all’ideatore di Massan per iPad

massan screenshot1 Intervista allideatore di Massan per iPad

Abbiamo avuto modo di incontrare Marco Savini al workshop dedicato a Massan organizzato da Italiamac e dall’Avioresort Al Casale Friuli Venezia Giulia. Massan è un navigatore satellitare per iPad dedicato ai piloti di aerei ultraleggeri, ma non solo. Avendo a disposizione i database di aviosuperfici, campi di volo e aeroporti di tutto il mondo, può essere utilizzato con tutte le classi di velivoli. In questa pagina pubblichiamo anche alcune foto del workshop.

Marco si può considerare una piccola celebrità nel campo del volo ultraleggero, infatti fa parte del Pioneer Team, una pattuglia che si basa sul fantastico velivolo Pioneer 300 prodotto dall’Italiana Alpi Aviation.

Massan nasce dalla lunga esperienza di pilota di Marco Savini che ne ha curato ogni aspetto, dalla programmazione all’interfaccia e infine alla commercializzazione. Oggi il suo navigatore per iPad è fra i più rivoluzionari presenti sull’App Store ed è già stato acquistato da piloti di tutto il mondo.

Su Massan per selezionare la propria destinazione, basta un tocco. Se si conosce il nome dell’aeroporto basta inserirlo nel campo della ricerca, se invece la destinazione è tutta da scoprire…Massan vi farà vedere tutte le possibili destinazioni in tutto il mondo e a voi. Sarà possibile sia navigare a vista sia predisporre un piano di volo con diverse destinazioni intermedie.



massan workshop1 Intervista allideatore di Massan per iPad

Il database, anch’esso personalizzato dallo sviluppatore, presenta anche informazioni dettagliate dei campi di volo, compresi gli orientamenti delle piste e la frequenza radio. Inoltre Massan si aggancia al punto aereonautico più vicino a te. E se questo è un’aereoporto ti dice anche la sua frequenza radio.

Durante la pianificazione del volo si potranno avere in tempo reale i metar della zona, per sapere, ancora prima di salire in aereo, quali saranno le condizioni del tempo in ogni punto del volo. Massan leggerà i metar e li mostrerà in formato esteso. Durante la pianificazione del volo il software conosce tutti gli aeroporti del mondo, e per l’italia, anche tutte le aviosuperfici. Tuttavia, se il punto che interessa non è presente, basterà toccarlo e una finestra vi mostrerà il suo indirizzo esatto.

Massan sfrutta il segnale GPS dell’iPad e si aggancia ai satelliti, ma sfrutta anche la triangolazione cellulare per velocizzare l’aggancio della posizione. Durante il volo un piccolo aeroplano si sposterà sulle mappe (di Google) in tempo reale e appositi box visualizzeranno velocità, altitudine, tempo di arrivo previsto e altro ancora. Le funzionalità di Massan sono davvero numerose e ad ogni versione Marco Savini aggiunge nuove possibilità e nuovi strumenti.

Come dicevamo, abbiamo avuto modo di incontrare Marco Savini al workshop dedicato a Massan e abbiamo sfruttato il momento per fargli un’intervista che pubblichiamo qui di seguito.


massan aereo Intervista allideatore di Massan per iPad


Come nasce l’idea di quest’applicazione, sei stato solo tu a crearla o coinvolge altre persone di rilievo? Sei programmatore e appassionato di volo o è uno di vari progetti?

L’idea nasce dal fatto che avrei sempre voluto un navigatore come Massan in aereo… per godermi il volo e non passare il tempo a schiacciare bottoni per dire “voglio andare li”. Cosi mi sono messo a cercare pannelli, touch screen e cose simili… l’idea iniziale era pensata in flash. Poi Steve jobs di li a poco ha presentato l’iPad… era perfetto e sembrava fatto apposta per M assan, GPS compreso.
Cosi ho speso i miei 79 euro per il DeveloperKit della Apple e dal primo doppio click su XCode ad oggi sono successe un sacco di cose, ho conosciuto una grande quantità di piloti che mi hanno spiegato cosa volevano in un navigatore, ho volato un sacco e sono successe molte altre cose incredibili.
Massan oggi è nello store e più di un migliaio di piloti in tutto il mondo lo usano per andare in giro con i loro aerei. Questa cosa mi ha incredibilmente colpito ed emozionato.


A che pubblico si rivolge la tua applicazione? Essendo molto specifica hai un pubblico particolare di riferimento? Chi la può usare e perché dovrebbe usarla?

L’idea di base era quella di rivolgersi solo ai piloti ULM che avevano la necessità di volare “da qui a li”.
Poi invece la cosa mi ha preso la mano e oggi la usano un po’ tutti i piloti, compresi molti professionisti.
Dovrebbe usarla un pilota che nel suo aereo ha una cartina e che ha la buona abitudine di pianificare un volo a terra prima di decollare. Per questo tipo di pilota Massan è molto utile, ma si affianca molto bene anche ai sistemi GPS più specifici e di norma presenti sui velivoli.


Ho visto che ci sono 2 applicazioni, se non sbaglio. MassanAR per iPhone, combatibile anche con iPad. E Massan solo per iPad. Puoi farmi un po’ di chiarezza sulla differenza?

MassanAR per ora è stata “disabilitata” con la 1.5 e si riattiverà nelle future versioni, serve a far vedere in realtà aumentata il punto che hai settato su Massan come punto di arrivo. In parole povere la app passa all’iPhone le coordinate del punto e traguardando attraverso l’iPhone vedi “fisicamente” dove devi andare.


L’applicazione che ora aggiorni è per entrambi i dispositivo, o solo per iPad? Perché? Cosa prevede l’aggiornamento?

Per ora solo per iPad, presto arriverà quella per iPhone. L’aggiornamento prevede la riscrittura completa del modulo di navigazione, ora usa meno memoria e su iPad 2 va “come un missile”.
Ho riscritto il modo di trovare i punti vicino alla propria posizione, il modo in cui si aggiorna la grafica e decine di migliorie nella gestione della memoria.
Inoltre ho introdotto il “pilotCloud”, un server con cui i piloti potranno condividere i propri dati, dal piano di volo alla propria posizione, alle frequenze degli aeroporti e molte altre cose ancora.
In massan 1.5 ora si possono condividere i piani di volo tra piloti e si può far vedere la propria posizione a tutti gli altri Massan collegati direttamente sulla mappa. Così diviene una specie di transponder virtuale, per dirla in parole povere.


E’ già tempo che è uscita la tua app, come stanno andando le vendite?

Direi benissimo, molto più di quanto mi immaginassi. Ma la cosa più incredibile è andare in un campo di volo e trovare delle persone che discutono di Massan. Vedere qualcuno che usa il tuo programma con soddisfazione per volare non ha prezzo.



massan screenshot2 Intervista allideatore di Massan per iPad

Hai fatto un riferimento con altre applicazioni simili nel mercato? Che cosa ne hai tratto?

Certo ho scaricato e sbirciato moltissimi navigatori per iPhone e iPad… airnavigationPro per esempio è un’ottimo programma, un navigatore fantastico… lo usano moltissime persone ed ha un mare di funzioni favolose. Massan è diverso… e, semplicemente, serve “solo” per farti andare dove devi andare, senza doversi preoccupare di imparare ad usarlo.


Hai ricevuto critiche positive dai tuoi “clienti” o appassionati?

Moltissime critiche positive ed altrettante negative… e sono state tutte utilissime.
Molte funzioni, quasi tutte, sono dovute proprio ai commenti di chi ha usato Massan per volare.


Dando un’occhiata alla descrizione su iTunes si nota che c’è pochissima descrizione, è voluto? O sei sintetico di natura?

Hehehe (ride). Sono sintetico di natura… penso anche che un navigatore non abbia bisogno di spiegazioni. “devi andare li e io ti faccio vedere da che parte è” tutto qui. Il resto del tempo dovrebbe essere dedicato a godersi il panorama in volo e non a leggere manuali o cercare di adattarsi a “come ragiona il programma” un pilota è uno che ha fretta di volare.



massan workshop2 Intervista allideatore di Massan per iPad

Dando invece un’occhiata al sito, ho avuto l’impressione che la tua applicazione sia costruita per coprire tutte le esigenze di un pilota in volo. Se c’è un luogo va bene, se non c’è lo si può tracciare. Ho avuto l’impressione che il messaggio che vuole passare è del tipo: non ti preoccupare, qualsiasi curiosità sarà soddisfatta, qualsiasi problema sarà risolto. Sbaglio o questo è più o meno il messaggio?

Più o meno è cosi. Ma più che rispondere ad ogni domanda… Massan serve per “andare li” esattamente dove punti il dito.


Quali sono i tuoi progetti per il futuro, relativi all’applicazione o magari altre applicazioni?

Fare in modo che massan diventi un navigatore vero. Fare in modo che il pilotCloud diventi una realtà diffusa, in modo che altri programmi possano accedervi e rendere la vita del pilota più semplice e divertente ma anche più “social”. Trovare il modo di avere 50 ore al giorno per godermi la mia famiglia, Massan, il volo con il pioneerTeam e tutte le bellissime cose incredibili che mi stanno accadendo ora.


Vuoi aggiungere qualcosa?
Si, vorrei dire che Massan è nato da una semplice idea e da una grande passione… e ogni volta che un pilota mi manda commenti o suggerimenti è davvero un piacere ed un stimolo immenso.
Vedere le proprie idee prendere forma e semplificare la vita di qualcuno ha lo stesso sapore della magia.



Articolo a cura di Davide Roccato e Gabriele Gobbo







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Redazione

Il Team News di Italiamac si occupa di notizie del mondo Apple a 360 gradi ed è composto da diversi blogger che collaborano con Italiamac. Gli argomenti trattati vanno dalle recensioni di app per Mac e iPhone alle news relative all'azienda di cupertino, passando per i rumors e gli accessori.
x

Check Also

CPU ARM: ritorno al passato o naturale evoluzione?

In molti non ci pensavano ma in pochi ci speravano, con iPhone 8 e X, le CPU ARM made in Apple hanno superato in potenza di calcolo le “obsolete” CPU x86 di Intel, cosa accade adesso nel mondo desktop? Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati