La EA, una delle principale case produttrici di videogame in tutto il mondo, ha acquistato per 750 milioni il team di sviluppo di Seattle “PopCap Games” (famosa tra i possessori di device per la produzioni di giochi come Bejeweled, Plants vs Zombies e Peggle). Quest’operazione va a fortificare l’attuale leadership dell’azienda nella produzione e vendita di videogame.

Già da tempo in rete giravano voci sulla vendita. Tra i possibili colossi interessati alla compagnia di Seattle il principale candidato sembrava essere proprio Electronic Arts. Ebbene, sembra che i rumour fossero più che fondati, poiché nel corso della notte EA ha confermato l’acquisto di PopCap per un totale di 750 milioni di dollari e un contratto pluriennale. “Il network di publishing di Electronic Arts aiuterà PopCap ad espandere rapidamente il proprio business verso altri dispositivi digitali, nuovi paesi e nuovi canali.”

Se i guadagni saranno superiori ai 91 milioni di dollari entro dicembre 2013, gli uffici di PopCap riceveranno un bonus sulla base degli incassi ottenuti: 100 milioni aggiuntivi per guadagni che vanno da 110 a 200 milioni di dollari; 275 milioni di dollari con incassi superiori a 200 milioni; 550 milioni di dollari con incassi di almeno 343 milioni. Si tratta di un accordo assai costoso per Electronic Arts, ma è chiaro che l’acquisizione di PopCap ha un peso ben superiore a quella di Playfish del 2009, dando finalmente al publisher statunitense le IP necessarie a sfondare nel mercato mobile e casual.

Advertise