Lettera aperta di Tim Cook per scusarsi della qualità di Mappe in iOS 6

apple iphone 5 ios6 map 575x345 Lettera aperta di Tim Cook per scusarsi della qualità di Mappe in iOS 6

Disponibile in versione originale sul sito ufficiale Apple, il CEO Tim Cook si scusa con una lettera aperta ai suoi clienti delusi da Mappe, l’applicazione realizzata dall’azienda di Cupertino in sostituzione a Google Maps.

Queste le sue parole, in cui descrive un rammarico per aver rilasciato al pubblico un prodotto non all’altezza delle aspettative e consigliando una serie di possibili soluzioni/applicazioni sostitutive prima del raggiungimento dello standard qualitativo dell’applicazione di default per la navigazione di iOS6:

Ai nostri clienti,

Ad Apple miriamo a creare prodotti di alto livello che forniscono la migliore esperienza possibile ai nostri utenti. Con il lancio del nuovo Mappe della scorsa settimana, abbiamo fallito nel raggiungere l’obiettivo. Siamo molto dispiaciuti per la frustrazione che ha causato ai nostri clienti e faremo di tutto per migliorare Mappe.

Abbiamo lanciato Mappe con la prima versione di iOS. Con il passare del tempo volevamo fornire ai nostri clienti un Mappe ancora migliore, con funzionalità come le direzioni turn-by-turn, integrazione vocale, Flyover e mappe vettoriali. Per far questo abbiamo dovuto creare una nuova versione da zero.

Ci sono già oltre 100 milioni di device iOS che utilizzano il nuovo Apple Maps, con altri che si uniscono a noi ogni giorno. In poco più di una settimana gli utenti di iOS con il nuovo Mappe hanno già cercato oltre mezzo miliardi di posti. Più i clienti utilizzano Mappe e migliore diventerà il servizio. Apprezziamo tutti i feedback che abbiamo ricevuto da tutti voi.

Mentre miglioriamo Mappe, potete provare ad utilizzare delle alternative scaricando applicazioni dall’App Store come Bing, MapQuest e Waze, o utilizzando le mappe di Google o Nokia tramite i loro siti web e creando un’icona sulla schermata Home alla loro web app.

Tutto quello che facciamo ad Apple è volto a rendere i nostro prodotti i migliori del mondo. Sappiamo che da noi  vi aspettate questo e continueremo a lavorare senza tregua finché Mappe non raggiungerà lo questo standard.

Tim Cook

CEO di Apple

Apple dunque sembra essersi accorta del malcontento dei suoi user dopo solo una settimana di utilizzo ed ammette le sue “lacune”. Probabilmente Mappe avrebbe dovuto subire ulteriori test e migliorie prima di esser resa pubblica.. Voi cosa ne pensate?







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Eva Pellizzari

Eva Pellizzari è il lato femminile di Italiamac, appassionata di Social Media Marketing, Tecnologia e ovviamente Apple. Online le piace farsi chiamare Eva Starz. E’ costantemente alla ricerca di novità tecnologiche e prova con curiosità tutti i nuovi servizi digitali che compaiono continuamente sulla rete. Eva segue anche i Social Network di Italiamac, la sua carriera conta la collaborazione come Social Marketing Expertise per l’agenzia MacPremium e player di Buzz e Deep Marketing per l’agenzia RealTime. La nostra Eva Starz, oltre ad essere una blogger da diversi anni, è una esperta di contest e non perde occasione per testare le iniziative che ogni giorno vengono lanciate sul web e sui social network per scoprirne metodologie e funzionamenti, avendo sempre le antenne sintonizzate su tutto quello che le aziende propongono in rete.
x

Check Also

Apple pagherà freelance per migliorare le mappe

Per migliorare le proprie mappe e rubare clienti a Google, Apple ha pensato bene di chiedere aiuto ai freelance al fine di rendere più precisi i punti di interesse e altre informazioni, per ringraziarli del lavoro svolto l’azienda di Cupertino ricompenserà tramite micropagamenti gli utenti, stando a quanto riferito da iGeneration. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati