Whatsapp introdurrà la tassa di abbonamento entro la fine del 2013

whatsapp 01 Whatsapp introdurrà la tassa di abbonamento entro la fine del 2013

Con i suoi 17 miliardi di messaggi trasmessi tutti i giorni Whatsapp è ormai entrato nella nostra routine come alternativa ai classici sms.

Utile, comoda, semplice, largamente diffusa anche su piattaforme diverse da iOS ci permette di risparmiare tantissimi soldini per l’invio di messaggi di testo e immagini. Pensate che per inviare una fotografia ad un amico, tramite i tradizionali mms, dovremmo spendere in media 0,50/0,70€. Ma Whatsapp ci ha abituato a non spendere più un centesimo, facendoci prediligere e sfruttare la nostra connessione dati per lo scambio.

Whatsapp screenshot Whatsapp introdurrà la tassa di abbonamento entro la fine del 2013

Qualcosa però sta per cambiare. Entro quest’anno, infatti, Whatsapp diventerà gratuita sull’ App Store, ed introdurrà l’abbonamento annuale ai nuovi utenti di $ 1/anno, in pratica come già avviene con Android, BlackBerry, Windows Phone e Nokia. Oggettivamente niente di così sconvolgente, soprattutto se si pensa al risparmio reale e all’assenza totale di inserzioni pubblicitarie al suo interno. $ 1 è una cifra sostenibilissima.

whatsapp pay Whatsapp introdurrà la tassa di abbonamento entro la fine del 2013

La conferma di questo cambiamento vociferato da tempo arriva direttamente da Jan Koum, CEO di WhatsApp intervistato dal giornalista olandese Alexander Klopping.

Nella stessa, viene chiesto a Koum se in futuro verrà sviluppata una desktop di WhatsApp. La risposta, purtroppo, è stata negativa:

Crediamo che il mondo stia diventando sempre più mobile. Teniamo il nostro telefono sempre con noi. La gente guarda costantemente il proprio telefono, ma non il proprio PC desktop

Ricordiamo che al momento WhatsApp Messenger è ancora scaricabile in App Store al prezzo di 0,89€ senza nessuna tassa annuale ed è compatibile con gli iPhone che montano iOS 4.3 o superiore. E’ ottimizzata per l’iPhone 5.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Eva Pellizzari

Eva Pellizzari è il lato femminile di Italiamac, appassionata di Social Media Marketing, Tecnologia e ovviamente Apple. Online le piace farsi chiamare Eva Starz. E’ costantemente alla ricerca di novità tecnologiche e prova con curiosità tutti i nuovi servizi digitali che compaiono continuamente sulla rete. Eva segue anche i Social Network di Italiamac, la sua carriera conta la collaborazione come Social Marketing Expertise per l’agenzia MacPremium e player di Buzz e Deep Marketing per l’agenzia RealTime. La nostra Eva Starz, oltre ad essere una blogger da diversi anni, è una esperta di contest e non perde occasione per testare le iniziative che ogni giorno vengono lanciate sul web e sui social network per scoprirne metodologie e funzionamenti, avendo sempre le antenne sintonizzate su tutto quello che le aziende propongono in rete.
x

Check Also

WhatsApp non è più sicuro? Scoperta una backdoor

Nel 2016 WhatsApp si è finalmente adeguata alle app top di gamma introducendo un nuovo sistema di sicurezza per la comunicazione tra utenti ovvero le chat crittografate end-to-end e le video chiamate in modo da assicurare che nessun utente di terze parti fosse in grado di accedere a queste comunicazioni. Sfortunatamente è notizia di poche ore fa che WhatsApp è afflitto da una vulnerabilità scoperta da Tobias Boelter, crittografo e ricercatore di sicurezza presso l’Università Berkeley della California, il quale permetterebbe di leggere i contenuti ...