Apple e la definizione del dizionario omofoba: L’azienda risponde prontamente ad una ragazzina delusa

Becca Gorman 620x348 Apple e la definizione del dizionario omofoba: Lazienda risponde prontamente ad una ragazzina delusa

Una quindicenne del Massachusetts, figlia di due donne, ha cercato il significato della parola “gay” sul dizionario del suo MacBook Pro durante una ricerca scolastica proprio inerente ai diritti dei omosessuali: il risultato l’ha talmente delusa che ha deciso di contattare direttamente il CEO di Apple Tim Cook. In meno di un’ora ha ricevuto risposta alle sue lamentele.

Becca Gorman Moms Apple e la definizione del dizionario omofoba: Lazienda risponde prontamente ad una ragazzina delusa

La definizione che è apparsa sullo schermo della ragazza l’ha davvero colpita, negativamente s’intende, vedendosi spiegare la parola “gay” dal dizionario integrato del suo MacBook come, in maniera informale, come “ridicolo”, “stupido”.

Apple Definizione Gay Apple e la definizione del dizionario omofoba: Lazienda risponde prontamente ad una ragazzina delusa

Indignata, ha contattato l’azienda di Cupertino scrivendole tutto il suo disappunto, non essendo presente il termine “offensivo” o “dispregiativo” accanto alla definizione in questione:

“Ipotizzo siate una compagnia gay-friendly e che vogliate che nessun vostro prodotto sia offensivo come quella definizione. Anche con l’aggiunta della precisazione “informale”, questa definizione normalizza la stortura svilente che molte persone associano alla parola gay.
[…]
Chiedo di rimuovere questa definizione dal Dizionario, o di fare un cambiamento significativo ad esso. Penso anche che sarebbe una buona idea chiedere scusa alla comunità gay, della quale fa parte una buona fetta dei vostri clienti. Grazie per la collaborazione, amo i vostri prodotti.”

In meno di un’ora, Becca Gorman, questo il nome della ragazza, ha ricevuto una telefonata da parte di un responsabile della mela che le ha dichiarato quanto Apple fosse sotto shock per l’accaduto e che tale definizione sarebbe stata immediatamente modificata.

Tale definizione errata non risulta su tutti i Mac “testati” in merito dalla NBC News, ma “solo” sui modelli più vecchi, e non è stata scritta direttamente da Apple, bensì dalla New Oxford American Dictionary. Sempre la NBC News ha confermato che nei dizionari inclusi nelle ultime versioni del sistema operativo di Apple, OS X Mavericks e iOS 7, è presente l’etichetta dell’uso negativo del termine come “offensivo “, chiaro segno che la Oxford University Press (che non ha commentato l’accaduto) abbia nel tempo rivalutato e corretto la voce “gay”.

Dizionario Apple Omofobo Apple e la definizione del dizionario omofoba: Lazienda risponde prontamente ad una ragazzina delusa







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Eva Pellizzari

Eva Pellizzari è il lato femminile di Italiamac, appassionata di Social Media Marketing, Tecnologia e ovviamente Apple. Online le piace farsi chiamare Eva Starz. E’ costantemente alla ricerca di novità tecnologiche e prova con curiosità tutti i nuovi servizi digitali che compaiono continuamente sulla rete. Eva segue anche i Social Network di Italiamac, la sua carriera conta la collaborazione come Social Marketing Expertise per l’agenzia MacPremium e player di Buzz e Deep Marketing per l’agenzia RealTime. La nostra Eva Starz, oltre ad essere una blogger da diversi anni, è una esperta di contest e non perde occasione per testare le iniziative che ogni giorno vengono lanciate sul web e sui social network per scoprirne metodologie e funzionamenti, avendo sempre le antenne sintonizzate su tutto quello che le aziende propongono in rete.
x

Check Also

Tim Cook: iPhone X costa meno di un caffè al giorno

Il CEO di Apple Tim Cook ha aperto le porte dell’Apple Store di Palo Alto lo scorso venerdì per il rilascio di iPhone X e come di consueto molte persone erano felici di vederlo, compresa la stampa alla quale ha rilasciato qualche simpatica dichiarazione.  Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...