Costruire dispositivi tascabili da 4, 5, o perfino 6 pollici pone un problema di efficienza: molto dello spazio è sprecato dalla cornice che circonda il display ed aumenta inevitabilmente le dimensioni dello smartphone.

Gli utenti più sensibili alle dimensioni del proprio terminale troveranno questa infografica pubblicata su cultofmac molto utile; la percentuale occupata dallo schermo è calcolata rispetto al profilo frontale dei telefoni. L’infografica è stata ripresa da Redmond Pie sull’account Twitter di somospostpc.

Le prime 3 posizioni sono occupate, rispettivamente, da LG G2, Note 3 e LG G Pro; scendendo nella classifica iniziamo a trovare terminali più piccoli, risultato che non stupisce considerato che lo spazio occupato dalla cornice e dal sistema di retro-illuminazione nei pannelli LCD non scala in maniera direttamente proporzionale all’area (un LCD da 50″ può facilmente avere una cornice da 1cm o meno ed LG ne possiede la prova, ma uno da 5″ difficilmente ne avrà una più piccola di 2mm).

Attualmente gli iPhone 5s e 5c non sono particolarmente competitivi da questo punto di vista per quella che è fondamentalmente una scelta di design: Apple ha mantenuto una forma molto simmetrica, che non permette ad esempio di salvare spazio sopra il display, dove si trovano l’altoparlante e la fotocamera frontale; da Cupertino però potrebbero riportare il gioco a favore di iPhone con un nuovo modello dotato di LCD edge-to-edge, anche se per ora questa rimane solo una speculazione.

Area dello schermo le percentuali Quanto del vostro iPhone è davvero schermo? Meno di quello che credete.

Advertise