Il cardiofrequenzimentro di Apple Watch è forse una delle caratteristiche più importanti di questo orologio tecnologico, ma stando ad una causa avviata da Valencell, Apple avrebbe omesso l’acquisto della licenza dalla suddetta compagnia ed utilizzato questa tecnologia illegalmente. Valencell afferma che sia Apple che Fitbit (anch’essa citata in giudizio) dopo diversi incontri non sono arrivati ad un’accordo prima del lancio di entrambi i prodotti.

Inoltre, ad avvalorare la tesi che Apple abbia utilizzato i dati di Valencell sono proprio alcuni indirizzi IP, collegati ad Apple, che hanno scaricato dal sito della suddetta azienda alcuni libri. La compagnia ha inoltre identificato sette impiegati Apple, che hanno giocato un ruolo importante nell’aiutare l’azienda di Cupertino a sviluppare il sensore cardiaco per Apple Watch.

Per quanto riguarda altre aziende, tra cui LG ed Intel, hanno già accordi lavorativi con Valencell.

Nel frattempo, Apple non ha pubblicato alcun commento su questa causa, la compagnia ha studiato alcune tecnologie di sviluppo sui sensori cardiaci diversi anni fa.

Immagini tratte da CultOfMac

Advertise