Apple Pay ha fatto oggi il suo debutto in Giappone e pare che non sia partito con il piede giusto.
Il motivo? Pare che attualmente il servizio sia supportato nelle metropolitane e non funzioni come si deve. L’East Japan Railway Co. afferma di aver fixato dopo qualche ora il problema ma gli utenti sono rimasti molto insoddisfatti dalla stabilità del servizio.

Il problema pare sia legato a Mobile Suica che si occupa della gestione pagamenti contactless con Apple Pay. Tim Cook è stato recentemente in Giappone e si dice sia stato visto passare da alcune stazioni di treni supportate da Suica ed iPhone.

Il problema è stato avvisato da un gran numero di utenti i quali hanno tentato di utilizzare le Suica card collegate ad Apple Pay. Situazione analoga accaduta i primi giorni di Apple Pay in Cina, nei quali milioni di utenti hanno intasato il sistema non facendolo più funzionare a dovere.

Tutto ciò si traduce in buone e cattive notizie per Apple, buone in quanto gli utenti Giapponesi sono felici di utilizzare Apple Pay e cattiva perché al primo utilizzo si sono riscontrati parecchi problemi che Apple non aveva messo in conto.

Attualmente, Apple Pay è disponibile con diverse carte di credito in Giappone, attualmente alcune carte emesse da American Express, DC, UC ed MUFG sono escluse.

Vi terremmo aggiornati per eventuali rilasci di Apple Pay in altre parti del mondo.

Immagini tratte da CultOfMac

Advertise

1 commento

  1. In Italia io sto già usando l’app Satispay per pagare nei negozi tramite smartphone (si posson anche pagare le corse in taxi) e anche per inviar denaro ai miei amici senza nessuna commissione, e ne sono molto soddisfatto, perché funziona come una ricaricabile automatica collegata all’IBAN, e i soldi ricevuti finiscono sul conto.
    Inoltre 5€ regalati in promozione se ci si registra con il codice promo: MARCELLOMI

Comments are closed.