globall-training-recensione

Globall Training, l’app che fornisce una guida alla Gym-bal

Esiste uno strumento per l’attività motoria che ha il primato d’impiego in molteplici ambiti di utilizzo; nella riabilitazione, nella preparazione atletica, nel fitness, nel parto, in sostituzione alla sedia, nelle attività ludico-motorie, ecc. Parliamo della grande palla gonfiabile in gomma, meglio nota come Gymball, Fitball o Swissball; uno strumento conosciuto in tutto il mondo che ha guadagnato la reputazione di un nuovo, divertente e innovativo concetto globale di movimento.

 

Nessuno resiste all’impulso di interagire con la Gymball e il suo pubblico coinvolge uno spettro completo di utenti che va dai bambini, agli anziani, ai pazienti in fase riabilitativa, fino ad arrivare agli sportivi, ai cultori del fitness ed agli atleti di elite. Per incontrare le necessità di tutti e usufruire in modo sistematico e globale della gymball è nata l’app Globall Training: per chiunque desideri ottenere il massimo vantaggio dall’interazione con la Gymball. Questa è la presentazione scritta dall’azienda produttrice.

 

L’app Globall Training nasce dagli sforzi di un team italiano di professionisti del movimento che, desideroso di riconsegnare la potestà della Gymball al suo paese d’origine (l’Italia) e promuoverne il potenziale “olistico”, ha creato un progetto di grande valore che aspira a diventare uno standard di riferimento per i milioni di utilizzatori in tutto il mondo.

 

smartphone app gt 1 Globall Training, lapp che fornisce una guida alla Gym bal

 

L’app, già alla sua prima schermata dopo l’avvio, si presenta molto chiara ed intuitiva anche grazie ad una grafica pulita ed essenziale. Le funzioni accessibili nella schermata di home sono rappresentate da 4 icone, ben leggibili anche con schermi di piccole dimensioni, e dalla classica iconcina di menù a forma di sandwich (tre linee orizzontali sovrapposte) posizionata in testa alla schermata stessa.

 

Un tocco sulla prima icona in alto a sinistra ci consente di raggiungere più di 350 esercizi ospitati nel database; la seconda icona ci conduce alla consultazione delle “routine”, ossia la raccolta di programmi di addestramento con la gymball, divisi in categorie, mentre la terza, dal titolo “Globalltest”, ci mostra un test per la misurazione del livello di performance.

 

Il risultato del test è molto importante poiché ci consente di selezionare gli esercizi con un livello di difficoltà corrispondente alle nostre capacità. La 4 icona, che occupa lo spazio in basso a destra, ci apre una schermata di ricerca “semplice” in cui è possibile scegliere gli esercizi in base alla qualità dominante, (tra quella di forza, di equilibrio e di flessibilità) all’area anatomica principalmente coinvolta, (tra tronco, arti superiori e arti inferiori) e, come già anticipato, al livello di difficoltà globale dell’esercizio (diviso in livello base, medio, avanzato ed esperto).

 

Una ricerca “avanzata”, visualizzabile tra le opzioni del menù principale o da una schermata di secondo livello, accessibile con un tocco sull’icona “Esercizi”, consente di ordinare i tanti esercizi del database in base ad altri utili filtri come:

  • La ricerca per distretto muscolare coinvolto nell’esercizio
  • La ricerca per obiettivo associato all’esercizio
  • La ricerca per tipo di attrezzo associato all’esercizio

 

Il menù principale, rintracciabile in tutti i livelli di navigazione dell’app, contiene oltre alle voci precedentemente descritte, un lettore di Qr-code pensato per consentire la consultazione, da dispositivi mobili, degli esercizi pubblicati nel manuale cartaceo Globall Training; inoltre è presente la voce “social” per accedere alla fan page di Facebook del progetto Globalltraining e rimanere sempre aggiornati sulle tante novità.

 

L’app ha già raggiunto dei primati in termini di qualità e quantità dei contenuti tematici rispetto ai suoi competitor e, come comunicato dal suo founder, raggiungerà presto il mercato estero con un lavoro di traduzione iniziale in 4 lingue. Al momento è possibile scaricare l’app tramite iTunes o App Store in due versioni: quella gratuita con delle limitazioni nella consultazione dei vari contenuti e quella integrale al costo di 5,99 €.

 

 

* Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno fornito dall’azienda produttrice. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto da Italiamac.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Angelo Falcone

Studente liceale da sempre affascinato dal progresso, dalla tecnologia ed amante della filosofia Apple! Passione per il marketing, la psicologia finanziaria ed il giornalismo. Founder ByteRevo | Autore presso Italiamac. | Caporedattore, Redattore e Web Developer presso Close-up Engineering. Stay Hungry Stay Foolish
x

Check Also

AR Meter l’app per misurare oggetti tramite la camera di iPhone in realtà aumentata

Grazie all’ARKit che verrà introdotto con il rilascio di iOS 11 domani, iniziano ad apparire le prime app per la realtà aumentata e AR Meter è una di queste. Sfruttando la fotocamera del nostro iPhone potremo misurare qualsiasi oggetto che ci circonda in tempo reale, incredibile vero? Date un occhiata al video qui sotto. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati