Nuovo Zoom Sigma 18-35 1,8 ?! Una lente che rivoluzionerebbe il mercato

sigma1835mma 580x353 Nuovo Zoom Sigma 18 35 1,8 ?! Una lente che rivoluzionerebbe il mercato

Fake o reality? (della serie: quando una notizia è troppo bella per esser vera)

Da ieri pomeriggio, girano su internet rumors corredati da belle (troppo belle?) foto di still che ritraggono un fantomatico zoom 18-35  di Sigma.

Niente di sconvolgente se non fosse per due fattori: dalle foto si evince che la lente apparterrebbe alla nuova linea di Sigma, che sta mietendo vittime tra i “lentofili” più puri e duri nelle file di Nikon e Canon…

La seconda notizia ha dell’incredibile: si tratterebbe di un obiettivo con un’apertura di 1,8 su tutte le focali. E questo si, è MOLTO sconvolgente. Nessun comunicato ufficiale da parte di Sigma.

Non voglio illudere ed infrangere cuori, ma supponiamo per un attimo che i rumors abbiano fondamento.

sigma1835mm2 580x294 Nuovo Zoom Sigma 18 35 1,8 ?! Una lente che rivoluzionerebbe il mercato

Sigma starebbe proponendo una lente dalle caratteristiche mai viste prima:

– diaframma a 9 lamelle

-AF con motore ultrasonico

-diametro fitri 72mm

-apertura minima f16 e massima di ben 1,8

-peso 810 grammi per 121 millimetri di lunghezza ( il che lo renderebbe leggermente più pesante del rivale canon 16-35 )

-progettato per sensori APS-C ( questo sarebbe, se confermato, l’unico neo )

 

Se di fatto questa lente diventasse realtà, riproponendo la stessa qualità del 35mm della linea Art che abbiamo recensito pochi giorni fa, Canon e Nikon dovrebbero cominciare a tremare. Non stiamo più parlando di “concorrenza di seconda scelta” o di alternative a prodotti blasonati. Stiamo parlando di un prodotto che andrebbe a ridefinire le regole del gioco, diventando di fatto molto appetibile non solo per rapporto qualità/prezzo, ma proprio per essere unico nel suo genere e quindi una prima scelta a prescindere dal prezzo.

 

rumors via fotoradce

 

 

 

 

 

 

 







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Alberto Moschini

x

Check Also

Le soluzioni assurde di Apple per pulire la tastiera dei nuovi MacBook Pro

Un paio di settimane fa sono stato obbligato a contattare il supporto Apple per fissare un appuntamento presso il primo Reseller vicino casa mia per far controllare la barra spaziatrice del mio MacBook Pro 2017 e morale della favola essi sono stati obbligati a sostituire tutto il top-case (ovvero tutta la tastiera, chassis di sotto e batteria inclusa) per la sola sostituzione di un tasto ma pare che io non sia l’unico.  Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati