Steve Jobs: Una Mail per salvaguardare il futuro di Apple

The Verge evidenzia in un articolo una nuova e-mail di Steve Jobs mostrata durante il processo di Apple, riguardo i piani di Apple per il 2011 e per il suo futuro. Steve Jobs indica il 2011 come un anno di “guerra santa” contro Google, ma rende noto anche quali devono essere le strategie di Apple per condurre questa controversia.

Schermata 2014 04 05 alle 16.00.36 620x228 Steve Jobs: Una Mail per salvaguardare il futuro di Apple

 

Quando Steve Jobs invia questa e-mail, Apple sta già pianificando il lancio dell’iPhone 4S (definito come “plus iPhone 4″), così come sta già progettando l’iPhone 5. Inoltre, dal testo si evince che l’Azienda di Cupertino stava già lavorando ad un modello di iPhone con la connessione LTE.

iphone 4 back front combo1 620x626 Steve Jobs: Una Mail per salvaguardare il futuro di Apple

Si può notare bene anche della necessità di produrre un iPhone a basso costo basato sull’iPod Touch e in grado di sostituire l’allora l’iPhone 3GS come dispositivo economico. Alla fine, questo progetto è stato accantonato, visto che il 3GS è rimasto in listino ancora per diverso tempo.

17 17 Steve Jobs: Una Mail per salvaguardare il futuro di Apple

 Strategia da seguire nel 2011:

  • iPhone 4 “plus” con antenna migliore, processore potenziato, fotocamera più performante e software aggiornato, in modo da poter stare al passo con i concorrenti fino alla metà del 2012
  • Lanciare un iPhone LTE entro la metà del 2012
  • Creare un modello di iPhone a basso costo basato su iPod Touch, per sostituire il 3GS
  • Aggiornare business & competitive
  • Guardare le nuove pubblicità Droid e RIM
  • iPhone e Verizon
  • Pianificare, marketing…
  • Hardware dell’iPhone 5
  • Prestazioni H4
  • Nuova fotocamera
  • Nuovo design dell’antenna
  • Programmare
  • CONFIDENTIAL
  • Obiettivo ricavi/costi
  • Guardare i modelli e i concept realizzati da Jony

siri big1 Steve Jobs: Una Mail per salvaguardare il futuro di Apple

Strategia iOS:

  • Raggiungere Android dove iOS è stato superato (notifiche, tethering, comandi vocali) e superarli (Siri, …)
  • Realizzare il nuovo iOS prima di parlare con Verizon
  • Sostituire il sistema MobileMe

 

Restando proprio in tema di MobileMe, nell’e-mail c’è un’intera sezione dedicata a questo servizio e al suo futuro. Jobs ammette che in questo settore Google ha una marcia in più, soprattutto per la gestione cloud dei contatti, delle e-mail e del calendario; perciò vuole rendere subito lo sviluppo di quello che sarà poi iCloud:

  • Lanciare tutti i nostri prodotti insieme
  • Fare di Apple un eco-sistema ancora più “appiccicoso”
  • MobileMe gratuito per iPhone e iPad
  • Iscrizione con Apple ID e Trova il mio iPhone
  • Cloud per trova i miei amici, calendario, contatti, preferiti e album foto
  • Entro aprile
  • iWork su cloud
  • Cloud storage per le app terze
  • Cloud anche per il backup di iOS
  • Nuovo iDisk per Mac

 
icloudbetasignin2 640x4501 620x435 Steve Jobs: Una Mail per salvaguardare il futuro di Apple

 

Insomma, a fine 2010 Steve Jobs aveva già in mente di offrire agli utenti il servizio gratuito che oggi conosciamo come “iCloud”. Davvero fenomenale.

Schermata 2014 04 05 alle 16.31.351 Steve Jobs: Una Mail per salvaguardare il futuro di Apple

Si parla anche del futuro della Apple TV e alla necessità di inserire nuovi contenuti da fonti quali NBC e HBO. Molti sono gli argomenti trattati nella mail, ma sicuramente è stata la svolta per l’Azienda di Cupertino per quello che troviamo oggi nelle nostre mani.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Francesco Cavallo

Appassionato Apple da molti anni, collezionista di Macintosh e developer. Da sempre amante del mondo Apple in tutte le sue forme. Difficile immaginare quanto il fascino che la mela lo pervada totalmente.
x

Check Also

Rivestimento anti-riflesso danneggiato? Apple lo ripara gratuitamente su MacBook Pro 2013-15

Apple ha esteso la garanzia sul rivestimento anti-riflesso dei modelli di MacBook Pro con display Retina acquistati tra il 2013 e il 2015. Pare che l’azienda di Cupertino abbia informato i centri riparazione che i MacBook Pro acquistati da quattro anni fa a questa parte potrebbero essere difettosi e che a tal proposito offriranno il ripristino del rivestimento anti-riflesso gratuitamente.  Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...