Lo scorso anno Apple aveva programmato di gestire agli azionisti 100 miliardi di dollari entro il 2015 con un piano di riacquisto delle azioni di 60 miliardi di dollari,arrivando a 90 miliardi nell’ultimo trimestre.

apple cash1 620x464 Apple: obbligazioni per 12 miliardi di dollari

9to5Mac ci spiega che  la società ha in cassa ben 156 miliardi di dollari, ma l’88% di questi soldi è all’estero e per richiederli dovrebbe pagare una tassa, che non ritiene accessibile a far fronte del rientro del denaro. Quindi per far fronte al piano di distribuzione deve contrarre un secondo debito obbligazionario.

apple store fifth avenue 620x465 Apple: obbligazioni per 12 miliardi di dollari

Il primo prestito fu attivato nell’aprile del 2013 per 17 miliardi di dollari al tasso annuo del 2,4%, per un periodo di 10 anni. Il secondo prestito sarà di 12 miliardi di dollari. Il piano dovrebbe essere ufficializzato a breve. All’Azienda di Cupertino conviene più pagare un tasso del 2,4% piuttosto che pagare il 35% di tassazione per riportare il denaro dall’estero.

logo apple store illuminato Apple: obbligazioni per 12 miliardi di dollari

Advertise