Apple ferma la produzione dei router AirPort Wi-Fi

Ebbene si, pare che Apple sia ufficialmente uscita dal business dei router sciogliendo definitivamente il team che si celava dietro la produzione di questi accessori. Alla luce di ciò non vedremo più nessun AirPort Express da €99, AirPort Extreme da €199 o Time Capsule.  Gli impiegati occupati in questa divisione verranno adesso rilocati e si occuperanno di altro, non è chiaro di cosa in particolare ma i campi che Apple tocca sono molto vasti.

Gli ultimi modelli di AirPort risalgono a più di tre anni fa, di conseguenza il futuro di questi prodotti è rimasto in bilico per molto tempo, inoltre le entrate provenienti da questi tipi di accessori non erano affatto soddisfacenti altra ragion per cui dismetterli pare sia stata un ottima idea.

Il business dei routers non è l’unica cosa che Apple ha fatto fuori recentemente, anche i display esterni sono stati tagliati fuori dal proprio business plan preferendo appoggiarsi ad LG per la produzione degli stessi.

 

Oltre ad essere un ottimo router Wi-Fi, l’Apple AirPort Express, include un jack da 3.5mm che permette di trasformare gli speaker in veri sistemi AirPlay per ricevere della musica. Essendo AirPlay una tecnologia proprietaria, dismettere l’AirPort Express non è stata un ottima idea. Non è chiaro se Apple abbia intenzione di sviluppare un qualche adattatore AirPlay wireless o qualcosa similare ad una Chromecast per l’audio.

 

Alla luce di ciò, risultano ancora essere in stock presso gli Apple Store, quindi se desiderate acquistare un AirPort WiFi affrettatevi a farlo.

Immagini tratte da 9to5mac







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

Apple acquista macchinari per la produzione delle schede madri di iPhone 8

Stando al “The Korea Herald” Apple avrebbe recentemente acquistato dei costosi macchinari per la produzione delle schede madri che dovrebbero essere equipaggiare su iPhone 8. L’azienda di Cupertino non pianifica di utilizzare questi macchinari ma di affittarli ai propri fornitori per assicurarsi di ricevere i componenti che necessitano il più presto possibile e senza difficoltà. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati