Luminar: Il futuro del foto editing su Mac è qui

Luminar è il nuovo programma di editing foto lanciato da Macphun che fonde semplicità di utilizzo e tool di ogni genere che si adattano a qualsiasi tipo di utente che sia un professionista o un semplice appassionato di fotografia.

Ho personalmente testato Luminar per qualche giorno e ho veramente apprezzato la semplicità dell’interfaccia grafica ed una feature in particolare, la possibilità di divedere lo schermo e vedere la foto prima e dopo aver applicato l’effetto.

luminar interfaccia Luminar: Il futuro del foto editing su Mac è qui

L’interfaccia è molto chiara ed è possibile scegliere quattro tipi di interfacce, da quella base a quella avanzata in pochissimi click.

La peculiarità di questo programma sta nella ricchezza dei filtri che esso possiede per la modifica delle foto, 35 sono i filtri disponibili e personalizzabili. Si avete capito bene, ogni filtro è completamente regolabile a proprio piacimento, dall’opacità del filtro sulla foto ai vari livelli e saturazione per un totale di 50 parametri personalizzabile.

Interessanti e potenti sono invece gli strumenti maschera e modalità di fusione che grazie ad un pennello si potranno ritoccare le foto come mai prima d’ora. In realtà esso gioca sulla semplicità degli strumenti forniti all’utente che non necessitano di una pregressa esperienza come richiesta dai programmi del calibro di Photoshop.

Tra gli altri tool disponibili figura un pennello correttivo per eliminare oggetti dalla scena senza intaccarne lo sfondo, un timbro per clonare gli oggetti precedentemente selezionati, la solita gomma per cancellare, uno strumento per la riduzione del rumore e quello per il ritaglio delle foto.

La cosa che più interesserà a molti di voi sono i formati di immagini che essa supporta ed i formati dei file esportati da altre app di foto editing. Ecco i seguenti formati di immagini supportati:

  • PNG
  • JPG
  • TFF 8-bit and 16-bit
  • GIF
  • PSD
  • Popular RAW formats
  • .CR2, .NEF, .ORF, .RAF, .ERF, .ARW, .RW2, .PEF and more
  • Color Profile settings supported
  • Default color space: Melissa RGB (on par with Adobe Lightroom)

In aggiunta a ciò Luminar contiene le librerie dei file RAW per le conversioni e Macphun si impegna ad offrire aggiornamenti gratuiti del software con cadenza regolare.

Luminar è stato rilasciato circa 10 giorni fa e fra le lingue disponibili l’Italiano non compare, ma ci è stato confermato che il supporto alla nostra lingua sarà aggiunto nella primavera del 2017 insieme al Francese, Spagnolo, Cinese ed altre.

Il programma è disponibile nel Mac App Store al prezzo di €49.99. Vi lasciamo una galleria di esempi di foto processate con questo fantastico programma:

NOTA: Le foto NON sono state caricate alla massima qualità, di conseguenza limitatevi a guardare come gli effetti e la gestione dei parametri saturazione ed altri livelli sono stati applicati.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

Un bug di iOS permetterebbe lo zoom infinito nelle foto

iOS nonostante sia un sistema piuttosto sicuro non è privo di bug e nelle ultime settimane ne abbiamo sentite di tutti i colori, dalla possibilità di scovare il codice di blocco con un tool da $500 fino a oggi con il bug il quale sarebbe possibile effettuare zoom infinito nelle foto già scattate. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...