Asustor, uno dei più importanti e innovativi produttori di NAS, facente parte del noto brand Asus, ha appena rilasciato un nuovo firmware che abilita il supporto ai dischi M2 sia come cache ssd (che serve per rendere più veloci i classici HDD a piatti) ma anche per lo storage diretto, così da poter offrire volumi di storage velocissimi.

A beneficiare maggiormente di questa nuova possibilità saranno certamente content creator, fotografi e videomaker, che si potranno avvantaggiare della maggior velocità offerta da queste unità, ad esempio, durante l’editing di video e file audio che, a lavoro terminato, potranno poi essere archiviati sui tradizionali e più capienti hard disk del NAS.

Decisamente interessanti sono anche le prospettive che i volumi M.2 aprono ai mobile gamer. Configurando le unità M.2 come volumi iSCSI, infatti, è possibile installare i giochi direttamente sui NAS della serie Lockerstor, evitando di occupare prezioso spazio di archiazione sui dischi interni dei laptop. Poiché la dimensione di molti giochi supera non di rado i 50-100 GB, succede spesso di arrivare a esaurire lo spazio di archiviazione interno mentre, sfruttando i volumi M.2, si possono avere sempre disponibili decine di titoli subito pronti per essere giocati.

I NAS della serie Lockerstor si rivolgono principalmente ad utenti avanzati e piccole imprese, oltre al supporto per due dischi M.2 e porte da 2,5 a 10 GbE, hanno abbondante RAM di serie (ampliabile in seguito dall’utente, valore ne avesse bisogno) e processori che vanno da un Intel Celeron quad-core dei modelli più piccoli ai più potenti Xeon E-2224 dei modelli business.

Advertise

TU COSA NE PENSI?