Apple Watch al primo posto nella misurazione dei battiti cardiaci tra i dispositivi wearable

Secondo un nuovo studio condotto dall’Università di Stanford, Apple Watch risulterebbe al primo posto come accuratezza nella misurazione dei battiti cardiaci tra i dispositivi per il fitness disponibili sul mercato. Lo studio ha coinvolto 60 partecipanti i quali hanno costatato quanto fossero precisi i dispositivi per il fitness nella misurazione dei battiti e nelle calorie bruciate. Oltre ad Apple Watch sono stati esaminati anche altri dispositivi indossabili: Samsung Gear S2, MIO Alpha 2, Microsoft Band, Fitbit Surge e molti altri. I 60 partecipanti hanno indossato i tracker per il fitness sopraindicati durante varie tipologie di esercizi, dal running alla bicicletta fino ad una semplice passeggiata.

 

In termini di accuratezza dei battiti cardiaci Apple Watch è risultato al primo posto con un errore medio pari al 2%. Il Samsung Gear S2 è invece risultato il meno preciso con un errore medio pari al 6.8%.
In generale lo studio ha scoperto che, il tasso più alto di errori si è verificato durante le camminate, mentre il minor tasso durante dei giri in bicicletta.

For the walking task, three of the devices achieved a median error rate below 5%: the Apple Watch, 2.5% (1.1%–3.9%); the PulseOn, 4.9% (1.4%–8.6%); and the Microsoft Band, 5.6% (4.9%–6.3%). The remaining four devices had median error between 6.5% and 8.8%.

Across devices and modes of activities, the Apple Watch achieved the lowest error in HR, 2.0% (1.2%–2.8%), while the Samsung Gear S2 had the highest HR error, 6.8% (4.6%–9.0%).

Nonostante Apple Watch risulti essere al primo posto per precisione del rilevamento dei battiti cardiaci, non è possibile dire lo stesso per il monitoraggio delle energie sciupate.

Il Fitbit Surge pare essere il dispositivo più accurato nel monitoraggio delle calorie bruciate, con un errore che si aggira al 27%. Il Microsoft Band dietro con il 33%, mentre Apple Watch il 40%. Ultimo posto invece con il 92.6% è il PulseOn.

In realtà questo non è il primo studio che vede coinvolto l’orologio Apple, ad Ottobre ed a Maggio similari ricerche hanno prodotto ottimi risultati per l’azienda di Cupertino affermando che: “l’orologio di Apple risulta essere preciso al 97% durante la misurazione dei battiti.”

Riuscirà Apple a migliorare anche la pecca scovata dai ricercatori di Stanford sulle energie sciupate?







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

Ecco come iPhone X potrebbe influenzare i dispositivi Apple

Il frame sagomato nella parte superiore dello schermo di iPhone X è una decisione che ha suscitato molte polemiche e non tutti sono fan di questo piccolo pezzettino nero, ma risulta essere inevitabile per portare il Face ID e nuove funzionalità sul nuovo dispositivo e probabilmente in futuro anche su altri. Una serie di nuove immagini-concepts sono state ispirate dal nuovo iPhone X immaginando come possano essere gli altri dispositivi di casa Apple con questo design. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...