Mac OS X 10.7: Lion evolve lo Screen Sharing e diventa Multi User

apple multi user screen sharing Mac OS X 10.7: Lion evolve lo Screen Sharing e diventa Multi User

Voglio iniziare ponendo una domanda: cosa manca a Mac OS X Server per diventare “desiderato” nell’ambiente business? La risposta è semplice; il Terminal Server. Microsoft con l’integrazione della gestione dei Desktop Remoti Multi Utenza, Terminal Server appunto, ha acquisito una fetta di mercato notevole nel settore professionale, ed ha favorito la creazione di programmi che sfruttassero questo servizio. Nell’ultimo periodo, Microsoft l’ha sviluppato ulteriormente e l’ha inglobato nel concetto più ampio della “virtualizzazione“. Apple, sino ad oggi, non ha mai pensato di creare un servizio di “desktop remoto multi utenza” ma, con Lion lo introduce e, anche se un po’ instabile, potrebbe essere l’ennesima gatta da pelare per l’azienda diretta da Ballmer.

Spieghiamo innanzi tutto cosa significa “Remote Desktop” o “Terminal Server“. Senza entrare nei particolari tecnici, questo servizio permette di accedere ad un computer che può essere, sia in una rete domestica/aziendale che in un altro luogo, anche all’altro capo del mondo. La particolarità consiste nell’accesso. Esso avviene tramite credenziali e, l’ambiente di lavoro ricreato è quello della propria utenza. Nel contempo, altri utenti, con vari client, potranno accedere con le proprie credenziali e sfruttare le risorse hardware e software del PC. In pratica, più utenti, possono collegarsi ad un Server e utilizzare contemporaneamente lo stesso software, in un’ambiente desktop personale e privato.

 

Ad oggi, Mac OS X, non lo permette; al massimo, acquistando Apple Remote Desktop, possiamo saltare da Mac a Mac nella stessa rete, e utilizzare il desktop dell’utente loggato. Lion introduce questo nuovo concetto e amplia lo Screen Sharing in Multi User Screen Sharing, dando l’impressione di implementare un servizio simile a Terminal Server. In pratica, con Lion potremo accedere al nostro Mac di casa, ritrovare il nostro desktop, mentre il proprio figlio è impegnato ad utilizzare lo stesso Mac ma, con la propria utenza.

apple multi remote desktop 580x267 Mac OS X 10.7: Lion evolve lo Screen Sharing e diventa Multi User

AppleInsider nel suo articolo [link], specifica che questo servizio, benché innovativo e utilissimo; è ancora molto instabile. Il loro Mac è andato in “Kernel Panic” quando si è cercato di passare da un’utenza all’altra. In ogni caso, se il tutto venisse confermato, sarebbe una svolta importante nel settore professionale e, favorirebbe lo sviluppo di applicativi gestionali pronti alla “multi utenza“. Questo sarà un ottimo strumento per Apple che potrà mirare al settore professionale; sino ad oggi, ad appannaggio di Microsoft.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Andrea Parisi

Andrea Parisi è utente Apple da oltre 8 anni e ama l'affidabilità dei dispositivi made in Cupertino. Utilizza giornalmente il suo MacBook Pro e lo sfrutta fino al limite assieme ad iPhone e iPad. E' orgoglioso del suo iPod 2G che ancora oggi funziona perfettamente: una delle "magie" della casa della mela "morsicata". E' affascinato dal Mondo Google e infatti lo preferisce ad iCloud di Apple reputandolo più produttivo e professionale Si occupa di "Comunicazione Web e Marketing" ed è appassionato di tecnologia a 360°.
x

Check Also

Apple aggiorna l’assistente di Migrazione per Lion

Dopo il rilascio del nuovo OS X Lion, moltissimi utenti hanno effettuato il download e l’aggiornamento automatico al nuovo sistema operativo Apple. Per chi non ha ancora eseguito l’aggiornamento a Lion, Apple continua a migliorare il modo per eseguire la migrazione da Leopard delle informazioni sul nuovo sistema operativo. In un aggiornamento postato questo pomeriggio, Apple ci informa sui seguenti cambiamenti. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati