Finalmente siamo riusciti a mettere le mani sul nuovissimo iPad Air 4 ovvero il modello del 2020 presentato a Settembre durante il Keynote. Soddisfatto o deluso? Assolutamente soddisfatto e nona deluso le aspettative che avevo. Scopriamo quindi cos’è che rende speciale questo nuovo iPad Air 4.

UNBOXING:

Come di consueto anche questo iPad arriva in una confezione standard in cartone, nella parte frontale è presente il design del tablet in rilievo.

All’interno della confezione invece troviamo:

  • 1x: iPad Air 4 del 2020
  • 1x: Caricabatterie da 20W USB-C (incredibile ma vero!)
  • 1x: Cavo USB-C a USB-C
  • 1x: Set di istruzioni e loghi Apple

Design:

Il nuovo iPad Air ha un design in linea con i nuovi iPad Pro, le dimensioni di questo nuovo iPad Air sono di: 247,6 x 178,5 x 6,1 mm ed ha un peso di 458 grammi. Il colore che abbiamo acquistato è il grigio siderale, molto bello a dire il vero.

Nella parte superiore è presente il Touch ID incorporato nel tasto di accensione, che devo dire è abbastanza comodo e permette ad Apple di tenere i costi più bassi rispetto a iPad Pro che è dotato di Face ID (sistema di camere True Depth che non è affatto economico).

La porta di ricarica è USB-C come per gli iPad Pro, e grazie al caricabatterie da 20W si ricarica anche abbastanza velocemente.

Sia nella parte inferiore che nella parte posteriore sono presenti gli speaker che offrono un audio stereo.

Mentre su un fianco è presente l’aggancio magnetico per l’Apple Pencil, anche questo iPad supporta l’Apple Pencil di seconda generazione che abbiamo acquistato separatamente.

Posteriormente è presente anche lo Smart Connector e di conseguenza tutti gli accessori con Smart Connector sono compatibili.

Il display ha una diagonale da 10.9″ e una risoluzione di 264ppi a 60hz. Niente display Pro Motion, che vi aspettavate? I frame sono stati ridotti rispetto all’iPad Air dell’anno scorso, questo grazie anche alla rimozione del tasto Home e all’introduzione del Touch ID nel tasto di accensione.

Cosa ne penso?

È un paio di giorni che lo stiamo usando ed è veramente un ottimo dispositivo. Il display è stato di gran lunga migliorato, utilizzandolo con Apple Pencil non si nota alcun lag.

Apple Pencil di seconda generazione è un accessorio Must-have (che va assolutamente acquistato) perchè è quello che fa la differenza con un iPad normale. Inoltre scorre benissimo sullo schermo, come se fosse un iPad Pro vero e proprio.

Il taglio da 64GB di memoria che ho acquistato dovrebbe essere più che sufficiente per un utilizzo standard, misto tra app di utility e di grafica.

Sorprendente è la qualità degli speaker in stereofonia, un suono alto e pulito.

Per quanto riguarda la fotocamera, la qualità non è delle migliori. Ma che importa, per quello uso iPhone.

La batteria si ricarica molto velocemente grazie alla porta USB-C, anche l’Apple Pencil è ben salda al fianco magnetico e la ricarica è abbastanza rapida.

iPad Pro o iPad Air?

Che senso ha acquistare un iPad Pro oggi? Le differenze non sono tante. Principalmente le troviamo nella fotocamera, nella presenza del sensore LIDAR su iPad Pro e nello schermo Pro Motion da 120Hz.

Se dovessi a quindi scegliere tra iPad Pro e iPad Air acquisterei sicuramente iPad Air risparmiando più di €200, ma se siete dei designer professionisti e non badate a spese allora andate di iPad Pro.

Quanto costa?

iPad Air ha un prezzo di partenza di €669 per la versione Wi-Fi da 64GB. È disponibile anche in versione Wi-Fi + Cellular a partire da €809.

Advertise

TU COSA NE PENSI?