iconslarge 120510 1 580x269 Mac Retina Display: i preparativi “dietro le quinte” di Apple

 

Continuano i lavori “dietro le quinte” di Apple per preparare Mac OS X all’avvento dei display Retina, e consentire ai futuri Mac con display ad alta risolutzione di sfruttare appieno un sistema operativo capace di generare immagini di altissima qualità. AppleInsider ha scoperto nell’ultimo update di Mac OS X 10.7.4, rilasciato pochi giorni fa da Apple, che l’icona per l’editor di testo incluso in Mac OS X, TextEdit, è stata aggiornata per il supporto ad alta risoluzione. Nella precedente versione di Mac OS X l’icona era di 512×512 pixel, mentre nella nuova la risoluzione è stata raddoppiata.

Naturalmente oltre alla risoluzione è aumentato anche il peso dell’icona, che è passata dai 209 kilobytes di OS X 10.7.3 ad 1.7 megabyte in OS X 10.7.4. TextEdit non è stata peraltro l’unica applicazione che ha visto ‘ingrassare’ la sua icona: anche Rubrica Indirizzi ha visto il suo peso e la sua risoluzione quasi raddoppiarsi, mentre l’icona di Dashboard è passata da 134 kilobytes a 225 kilobyte, (anche se dal punto di vista della risoluzione  ancora non è arrivata al pieno supporto per display Retina). Il raddoppiamento della densità dei pixel nelle icone delle app suggerisce chiaramente che Apple è in procinto di introdurre dei nuovi Mac con schermi ad altissima risoluzione; d’altronde la linea mobile di iDevice è ormai praticamente avanti alla sua concorrenza ‘desktop’, dato che iPhone e iPad hanno risoluzioni, paradossalmente, più elevate dei Mac. Dico paradossalmente perché, ripensando alla situazione del mobile di qualche anno fa, niente lasciava presagire che i dispositivi mobile avrebbero beneficiato di risoluzioni più alte prima delle gamme dekstop e notebook.

Considerando che la risoluzione di un iPad di ultima generazione è al momento più elevata persino di un full HD, non possiamo che aspettarci grandi cose dalla prossima linea di Mac. Peraltro la differenza tra il display di un iPad e quella, per esempio, di un MacBook, è notevole anche ad un occhio non espertissimo: è davvero ora di aggiornare la gamma.

E d’altronde questo percorso di preparazione software per un aggiornamento hardware è iniziato già da febbraio di quest’anno, quando nell’aggiornamento di OS X 10.7.3 furono introdotti diversi elementi dell’interaccia utente ‘potenziati’ per l’alta definizione (per esempio alcuni cursori). Se poi si aggiungere che da pochissimo sono sul mercato i nuovi processori Intel Ivy Bridge con supporto per risoluzioni fino a 4.096×4.096 pixels, si capisce come decisamente ci attenda una stagione di uscite davvero ‘calde’.

Voi utenti quale comparto Mac vorreste che venisse beneficiato per primo dal display Retina? I MacBook, gli iMac o gli Apple Cinema Display?

Advertise