Cosa si regalerà per Natale la Apple? I Rumors già lo sanno.

dollariapple1 Cosa si regalerà per Natale la Apple? I Rumors già lo sanno.

Il 2010 per la Apple è stato l’anno della “capitalizzazione“, ovvero, le sue quotazioni in borsa sono salite vertiginosamente questo ha permesso di scalzare Microsoft come azienda informatica leader nello scenario di Wall Street. Tutti questi soldi sonanti messi da parte, parliamo di 51 Miliardi di Dollari in contanti, potrebbero essere impegnati per investimenti importanti; lo stesso Steve Jobs lo ha ammesso, alla presentazione del Q4, ultimo trimestre fiscale: “Non faremo acquisizioni stupide, potrebbe esserci l’opportunità per uno o più investimenti strategici“; a queste parole i rumors si sono scatenati.

La somma di 51 Miliardi di Dollari è immensa, basti pensare che Facebook è quotata ben 40 Miliardi; questo ha fatto partire il primo dei rumors più suggestivi, l’acquisizione dell’azienda di Mark Zuckerberg da parte di Apple; questa fantasia non è del tutto frutto di “malelingue“. Circa una settimana fa il CEO Mark è stato invitato a casa di Steve Jobs per consumare una cena e parlare di affari, molti hanno subito pensato che Ping e, il Social Network più famoso del Mondo, Facebook, potessero trovare un’accordo di collaborazione. Altri “esperti in rumors” hanno pensato che: acquisire l’azienda di Zuckerberg farebbe entrare Apple a piè pari nel settore dei Social Network, sorprendendo Google e altri antagonisti. Questa operazione però non è attendibile, in quanto, la Microsoft detiene una quota di mercato notevole del colosso dei Social Network e non credo che cederà facilmente alle lusinghe economiche di Apple.

Altri scenari suggestivi rilasciati dai rumors, proprio qualche giorno fa, è l’acquisizione di Sony. Secondo queste “dicerie” la Apple sarebbe interessata a rilevare il colosso nipponico, con tutti i suoi problemi e la sua disorganizzazione. Se tutto fosse vero (Sony però ha già smentito), la Apple entrerebbe nel settore video ludico casalingo, diventando la prima antagonista di Microsoft e Nintendo. Anche questa dovrebbe restare “fantasia” dato che Steve Jobs non investirebbe mai in un’azienda così grossa e con dei problemi; al massimo investirebbe in infrastrutture nel lancio di un nuovo prodotto, proprio in quel settore.

Altro suggestivo “rumors” è quello dell’acquisizione di Adobe; questo sembrerebbe molto più fattibile. Sappiamo che i prodotti Adobe sono da sempre i migliori nel settore di loro competenza e sposano perfettamente la filosofia Apple, il loro hardware e Mac OS. L’unico attrito tra le due aziende è Flash che per, Steve Jobs & co. risulta obsoleto, questo ha portato l’esclusione del prodotto Adobe nei dispositivi mobile della mela morsicata. Ovviamente è un problema soprattutto per l’utenza che, si ritrova ad avere un’iPad limitato in alcuni siti internet; la scelta inoltre, di non pre-installare più Flash dentro i computer Mac (il nuovo Mac Book Air lo testimonia) fa molto male, non solo all’utenza ma anche ad Adobe. Un’eventuale acquisizione creerebbe un terremoto nel settore dei tablet e degli smartphone; molti stanno presentando il proprio dispositivo vantando la presenza di Flash, Apple potrebbe rilevare l’azienda e annullare Flash; lasciando i Competitor a bocc’asciutta. Molte sono le “fantasie” di questi giorni, prendiamole tutte con le pinze e aspettiamo il Natale, magari con un regalo Apple sotto l’albero.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Andrea Parisi

Andrea Parisi è utente Apple da oltre 8 anni e ama l'affidabilità dei dispositivi made in Cupertino. Utilizza giornalmente il suo MacBook Pro e lo sfrutta fino al limite assieme ad iPhone e iPad. E' orgoglioso del suo iPod 2G che ancora oggi funziona perfettamente: una delle "magie" della casa della mela "morsicata". E' affascinato dal Mondo Google e infatti lo preferisce ad iCloud di Apple reputandolo più produttivo e professionale Si occupa di "Comunicazione Web e Marketing" ed è appassionato di tecnologia a 360°.
x

Check Also

Scoppia la guerra per l’acquisizione della Webtv “Hulu” fra Microsoft, Google, Yahoo ed Apple

Il Wall Street Journal rilascia una notizia molto interessante. Sembra che Apple sia interessata all’acquisto di “hulu”, una piattaforma web based che offre la possibilità di eseguire le trasmissioni on-demand di film e telefilm. Hulu, attualmente, è disponibile come sito di streaming legale e gratuito sono negli Stati Uniti. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati