Provata per voi: Veho SAEM S6, la custodia che t’affoga lo smarphone (pessima esperienza)

topbanner SAEMWPC 620x166 Provata per voi: Veho SAEM S6, la custodia che taffoga lo smarphone (pessima esperienza)

Può capitare, facendo il lavoro di beta-tester per scrivere recensioni, di incappare in prodotti con qualche difetto di produzione o magari di scarsa qualità generale. Noi di Italiamac, cerchiamo di proporvi le recensioni dei prodotti che ci sembrano più promettenti o comunque delle valide alternative a prodotti più blasonati o più costosi… ma ahimè quando un prodotto ci delude così tanto, ci sentiamo in dovere di comunicarlo a voi, perché possiate evitare di subire brutte esperienze.

photo 620x465 Provata per voi: Veho SAEM S6, la custodia che taffoga lo smarphone (pessima esperienza)

Così ha inizio questa disavventura, cercando una valida alternativa all’ormai famosa custodia di Lifeproof (al momento ancora imbattibile imho).

 

Decidiamo di provare la SAEM S6 Pinnagrip di Veho, custodia “waterproof” (che di waterproof ha solo il nome).

 

All’inizio, il buonsenso vuole che si testi la custodia nel lavandino di casa, con all’interno un po’ di carta assorbente per verificare possibili infiltrazioni (un prodotto fallato, può capitare). Procediamo quindi all’immersione casalinga, e lasciamo la cover per qualche ora nel suddetto lavandino. Successivamente passiamo alla prova vera e propria, dove inseriamo il telefono per verificarne l’usabilità.

 

Il sottoscritto c’ha messo del suo (un iphone 5) ed ha fatto malissimo.

 

Dopo appena 20 minuti di kitesurf (dove la custodia non è stata sommersa, ma bagnata in pochi centimetri d’acqua) esco per fare le foto di rito per la recensione e mi accorgo che c’è “un po’” di condensa…

photo 1 620x465 Provata per voi: Veho SAEM S6, la custodia che taffoga lo smarphone (pessima esperienza)

Apro di corsa la custodia e con orrore noto che spisciola acqua (salata).

A questo punto non credo che sia nemmeno adatta per riparare il telefono dalla pioggia, dato che parliamo della stessa quantità d’acqua del test.

photo 2 Provata per voi: Veho SAEM S6, la custodia che taffoga lo smarphone (pessima esperienza)

Per chiudere:

 

La custodia è universale: ci mettete dentro tanti modelli di smartphone ma nessuno sarà pienamente compatibile. Infatti non c’è modo di utilizzare i pulsanti escluso il tasto home. Audio e microfono non hanno alcuna uscita (tipo lifeproof) quindi se effettuate una chiamata ci potrebbe essere un fastidioso eco.

Non c’è un accesso al connettore per ricaricarlo (e visto che nelle foto del sito fanno vedere il prodotto attaccato ad una moto, sarebbe stato utile da usare come navigatore con attacco per accendisigari…)

Più che una custodia.. è un tupperware. E se pesate (come il sottoscritto) che la mancanza di qualsivoglia accesso all’interno sia per migliorare la tenuta stagna… beh vi sbagliate di grosso. Utilizzare un Cuki con un elastico è più sicuro.

In parer mio, stroncata in pieno. Un prodotto totalmente inutile, progettato con la perizia di un elefante afghano.

 

Io, c’ho perso un telefono. Voi salvatevi.

 

 

Nota: Questo articolo riflette le opinioni dell’autore e non rappresenta posizioni ufficiali di Italiamac o dei suoi amministratori.

 
 







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Alberto Moschini

x

Check Also

assenza di store ufficiale

Cable Technologies lancia le nuove cover dedicate ad iPhone 8 e 8 Plus

Proteggere il melafonino è la preoccupazione di tutti quelli che ne possiedono uno. Certo, un iPhone senza cover è molto più bello, ma il valore dell’oggetto esige una protezione adeguata. Tanto più se i prezzi dei melafonini sono quelli che consociamo. Abbiamo avuto il piacere di provare ben quattro cover Cable Technologies che, in Italia, possono essere acquistate su Custodie e Dintorni. Le cover che abbiamo potuto provare sono le seguenti: Stardust, Duet, Ipocket. Tutte per iPhone 8. Ecco di seguito le caratteristiche. Cable Technologies ...