Apple ha oggi aggiornato la sua lista di prodotti vintage ed obsoleti aggiungendo tre nuovi prodotti: MacBook Pro (15 pollici, Metà 2010), MacBook Pro (17 pollici, Metà 2010) ed Xserve (inizi 2009).I vecchi modelli di notebook e server da oggi saranno classificati come vintage negli Stati Uniti e Turchia ed obsoleti nel resto del mondo, stando a quanto riferito da Apple.

Mac ed altri prodotti presenti nella lista dei dispositivi vintage ed obsoleti non sono più coperti da assistenza hardware, ma OS X El Capita continua ad essere supportato su diversi Mac fino ai Metà 2007. Apple definisce prodotti vintage, tutti quei dispositivi che non sono stati prodotti per più di cinque anni ma meno di sette.

Questa nuova aggiunta arriva a meno di tre mesi di distanza dall’aggiunta, alla stessa lista, dei Mac inizi 2008 e fine 2009, inclusi iMac (21.5 pollici, fine 2009), iMac (27 pollici, fine 2009), MacBook Air (metà 2009), Mac Pro (inizi 2009), MacBook (13 pollici, inizi 2008), MacBook Pro (15 pollici, inizi 2008) e MacBook Pro (17 pollici, inizi 2008).

Beh che dire, se possedete uno di questi modelli mi sa che è ora di passare a qualcosa di più recente.

Immagini tratte da MacRumors

Advertise

2 Commenti

  1. Se Apple rilasciasse un nuovo MacBook Pro 17″, sarebbe normale e fisiologico aspettarsi un’obsolescenza dei vecchi modelli. Ma senza un replacement, quest’annuncio suona a morte. Praticamente Apple sta lasciando a piedi un grandissimo numero di professionisti che usano il MBP 17″ per ragioni di lavoro. Lo schermo grande è indispensabile per certi lavori che in molti casi vanno fatti fuori sede. Apple punta sempre più al mercato consumer, quello che non si lamenta, che non ha grandi pretese e che spende senza troppe domande. Il punto è che così facendo aliena il buon nome che ha creato quando anni fa serviva proprio il mercato PRO. Come finirà questa storia? Apple diventerà sempre più cheap, sarà costretta ad abbassare i prezzi (come si accinge a fare con in prossimi iPhone) e quindi ad usare materiali e software più scadente. I segnali sono già molti, basti pensare ai malfunzionamenti delle librerie iTunes, in certi casi veramente impazzite con brani duplicati, playlist che spariscono…

    • sono d’accordo! ma io il mio macbook pro 2010 non lo cambio! gli ho messo su un nuovo SSD e va tranquillo! ho provato a mettere el capitan ma ruba troppa RAM e mi serve per photoshop! quindi mi sono fatto un HD esterno su cui o montato el capitan. se devo aggiornare iphone o altre cose userò quello.
      e frustante realizzare che gli apple pro non vengono più considerati…. BAH!

Comments are closed.