CPU ARM: ritorno al passato o naturale evoluzione?

In molti non ci pensavano ma in pochi ci speravano, con iPhone 8 e X, le CPU ARM made in Apple hanno superato in potenza di calcolo le “obsolete” CPU x86 di Intel, cosa accade adesso nel mondo desktop?

Non mi permetto di entrare in discorsi meramente tecnici evidenziando le differenze tra le due archittetture ma, basti pensare che i SOC di Qualcomm, la più grande Azienda produttrice di CPU ARM, consumano circa 3W a differenza di quelle Intel che arrivano a 45W. Per questo e per tanti altri motivi, le CPU ARM, sono da sempre utilizzate nel mondo del Mobile, a discapito di Intel che non è riuscita mai a creare un processore che riuscisse a contenere i consumi abbandonando quasi del tutto la progettazione.

Questo suo disimpegno ha portato Apple ad investire notevolmente nel settore ARM ottenendo risultati incredibili come quello dell’A11 Bionic che ha polverizzato la potenza di calcolo di un MacBook Pro basato su Intel i5!

www.italiamac.it cpu arm ritorno passato evoluzione cpu arm benchmark 620x326 CPU ARM: ritorno al passato o naturale evoluzione?

CPU ARM sempre più performanti.

Il test effettuato ha fatto il giro del Mondo dimostrando quanto Apple abbia lavorato sodo su queste nuove CPU che adesso aprono panorami veramente incredibili! Come riporta Techcrunch l’azienda di Cupertino ha sempre reso “open source” il kernel di iOS e Mac OS X ma stavolta su GitHub troviamo il kernel di OS X per le CPU con architettura ARM!

Questa mossa apre scenari veramente suggestivi che possono portare ad un’emancipazione totale di Apple nei confronti di Intel e, come direbbero i dipendenti di Microsoft: ad unire i tostapane ai frigoriferi! Frase che disse Tim Cook, poi ripresa in chiave satirica dagl’ingegneri di dell’Azienda di Redmond, quando parlò di Windows 8 e della sua possibilità i essere sia desktop che mobile: è come unire un frigorifero ad un tostapane, non funziona!

www.italiamac.it cpu arm ritorno passato evoluzione cpu arm frigorifero tostapane 620x659 CPU ARM: ritorno al passato o naturale evoluzione?

Qualche tempo dopo però, Apple produce le pubblicità di iPad Pro con tastiera e penna utile a disegnare su schermo chiudendo lo spot: pensa a cosa può fare il tuo computer se questo fosse un iPad Pro.

Promo pubblicitaria che pone di fatto il tablet di Apple tra i computer desktop dimenticandosi del frigorifero e del tostapane.

La nuova CPU ARM A11 Bionic permette ad Apple di guardare il mondo Desktop con molta più attenzione e di aggredirlo fortemente visto che ha grandissimi margini di crescita.

La distribuzione open source del Kernel di OS X per le architetture ARM, la potenza di calcolo di A11 Bionic e un App Store immenso e ricco di software sempre più validi, potrebbero portare sul mercato il prossimo anno, il primo Mac con CPU ARM!

www.italiamac.it cpu arm ritorno passato evoluzione cpu arm a11 bionic 620x376 CPU ARM: ritorno al passato o naturale evoluzione?

CPU ARM: ritorno al passato o al futuro?

Quest’evoluzione, o se volete ritorno al passato di Apple, avrebbe risvolti veramente interessanti, basti pensare che l’intera struttura della scheda madre verrebbe stravolta visto che una CPU ARM consuma poca energia e riscalda molto poco, questo porterebbe anche all’eliminazione delle ventole e ad una ristrutturazione totale del design del Mac ARM.

La memoria volatile del computer, comunemente chiamata RAM, non dovrebbe più essere un problema, il tutto dimostrato dalla velocità e affidabilità di iPhone che,avendone poca (iPhone X avrà 3Gb) funziona perfettamente facendo girare App, a volte molto complesse, come alcuni videogame. Questo potrebbe portare l’Azienda di Cupertino a chiudere del tutto i suoi Mac trattandoli proprio come dei grossi iPhone!

www.italiamac.it cpu arm ritorno passato evoluzione cpu arm macbook 620x339 CPU ARM: ritorno al passato o naturale evoluzione?

Chi ama personalizzare il proprio Mac andrebbe incontro verso una vera e propria “apocalisse” ma, osservando la storia di iPhone e iPad e gli introiti che ne derivano, la convergenza di Mac verso ARM sembra ormai inevitabile.

E’ rumors delle ultime ore che, grosse aziende di computer desktop come HP, Lenovo e Asus, stiano per immettere sul mercato entro fine di quest’anno dei Computer con lo Snapdragon 835 di Qualcomm, la CPU ARM montata su OnePlus 5, Samsung Galaxy S8 e Google Pixel 2.

Questi nuovi computer dovrebbero montare un Windows 10 progettatto per la CPU ARM e se questo fosse vero, i MacBook con una CPU ARM diverrebbero realtà, quasi sicuramente, entro il 2018!

Tutto questo accade perché, un colosso come Intel, ha snobbato le possibilità del mobile e l’evoluzione della società connessa (qualcuno ha pensato a Microsoft?) lasciando spazio alla libera creatività portando la concorrenza a superarlo.

Queste mie idee potrebbero avverarsi o restar solo un sogno scritto su ItaliaMac ma di certo, troppi dati convergono verso questa nuova realtà e troppo succulente è l’introito che ne deriva dalla creazione di un Mac con componentistica hardware made in Cupertino e di un’App Store unificato tra le piattaforme mobile e desktop.







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Andrea Parisi

Andrea Parisi è utente Apple da oltre 8 anni e ama l'affidabilità dei dispositivi made in Cupertino. Utilizza giornalmente il suo MacBook Pro e lo sfrutta fino al limite assieme ad iPhone e iPad. E' orgoglioso del suo iPod 2G che ancora oggi funziona perfettamente: una delle "magie" della casa della mela "morsicata". E' affascinato dal Mondo Google e infatti lo preferisce ad iCloud di Apple reputandolo più produttivo e professionale Si occupa di "Comunicazione Web e Marketing" ed è appassionato di tecnologia a 360°.
  • Franco

    spero solo che sui mac desktop non ci sia iOs: sarebbe la volta buona che abbandono l’unico oggetto apple da me acquistato dal 91.

x

Check Also

Bloomberg: Il prossimo Apple Watch sarà dotato di LTE

Pare proprio che l’Apple Watch di prossima generazione non dipenderà da iPhone per connettività cellulare, stando al recente report di Bloomberg. Alcuni modelli di Apple Watch Serie 3 sarebbero stati equipaggiati di chip LTE permettendo così una maggiore indipendenza da iPhone. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...