Pare che un numero non indifferente di utenti stia riscontrando dei problemi alla retroilluminazione dei propri MacBook Pro dal 2016 in poi, in particolare quelli con Touch Bar. 

Stando al sito di riparazioni iFixit, che ha fatto notare il problema, la causa del problema sarebbe legata all’uso di un sottilissimo e fragile connettore utilizzato da Apple e che connette il display con il controller sulla scheda madre dei modelli di MacBook Pro dal 2016 in poi.

Taylor Dixon di iFixit spiega:

When it first debuted, the design seemed fine. But as always, the devil is in the details. Apple opted for thin, fragile flex cables as opposed to the beefier wire cables used in previous designs that could be routed through the hinge instead of wrapped around it, helping mitigate the stress of repeated openings and closings.

In parole povere, la ripetuta apertura e chiusura del display del Mac affliggerebbe il connettore che con il passare del tempo si chiuderebbe. Inoltre pare che il problema si manifesti subito dopo la fine del periodo di garanzia, tra non è vero?

Una volta manifestato il problema, recandosi presso Apple Store per chiedere la riparazione ricevere l’amara notizia di dover pagare più di €600 in quanto il flex cable è integrato nel display e non può essere sostituito individualmente.

Al momento non è chiaro se Apple aprirà un programma per la riparazione gratuita dei MacBook Pro afflitti da questo problema, ma nel frattempo è stata aperta una petizione e se interessati la trovate qui.

Advertise