applegames Apple apre Games.

In queste ore la Apple, ha aperto un sito dove l’oggetto sono i Games, che siano su iPhone, iPad o Mac. Ovviamente grazie ad iPhone e iPod Touch, giocare con prodotti Apple è sempre più in uso e, l’introduzione di Game Center, trasforma il gioco in Social. L’apertura di un sito dedicato all’intrattenimento video ludico porta la Apple sempre più vicina a quel settore dove Microsoft, Sony e Nintendo sono le super potenze.

Acquistare un computer Apple significava, abbandonare, quasi del tutto, i videogames, in quanto; programmare un videogioco per una piattaforma operativa che occupa solo il 5% dei desktop a livello mondiale, significava non coprire i costi. Quindi i videogames erano e, forse lo sono ancora, ad appannaggio di sistemi Microsoft. Con l’avvento delle console questo è cambiato, non si combatte più con driver e periferiche di gioco non funzionanti, o con videogames scattosi e non ottimizzati, basta inserire il CD/DVD e il gioco è fatto; tutto funziona nessun capriccio software o nuovo hardware da acquistare, la console in breve tempo diviene un elettrodomestico di massa. Il cambiamento che iPhone impone nel settore telefonico, porta con se particolarità che, se sfruttati da ottimi programmatori possono creare un buon sistema video ludico mobile; infatti questo accade. La rigidità di, iPhone OS prima e, iOS ora, permette di creare degli applicativi che sfruttano appieno le capacità hardware e possono dare un esperienza utente molto più coinvolgente, grazie al touch e all’accelerometro, oggi affiancato dal giroscopio.

La vendita continua di iPhone e il crescente numero di giochi presenti su App Store, portano, il telefono di Apple o l’iPod Touch, ad essere paragonati ad una console portatile. Se confrontiamo  il numero dei Nintendo DS venduti nel Mondo, ecco che avviene il sorpasso; la Apple, grazie alla sua politica, diviene uno dei leader nel settore video games. Quello che era il gap, che allontanava i video giocatori da Apple ad appannaggio di Microsoft sembrerebbe, quasi colmato e avere Steve Jobs come antagonista diventa sempre un motivo, per non dormire la notte. L’apertura del sito Games di Apple è l’inizio di una battaglia che si preannuncia scoppiettante; vedremo quanto Steve Jobs vorra “giocare” nel settore che domina, la nipponica Sony e, l’acerrima rivale Microsoft.

Advertise

Comments are closed.