Nano-SIM verso lo standard, accolte alcune proposte di Apple e Motorola

nano sim 580x433 Nano SIM verso lo standard, accolte alcune proposte di Apple e Motorola

Qualche tempo fa vi abbiamo parlato della battaglia tra Apple, Nokia, RIM e Motorola per il design delle future nano-SIM. L’articolo metteva in luce i contrasti tra le aziende, in particolare per quanto riguardava il modello da adottare in futuro. Come riportato da The Verge la battaglia sembra essere giunta al termine.

L’Istituto Europeo degli Standard delle Telecomunicazioni (ETSI), organismo internazionale ufficialmente responsabile della definizione e dell’emissione di standard nel campo delle telecomunicazioni in Europa, ha deciso quale sarà il modello della futura nano-SIM. La decisione sembra favorire gli standard proposti da Apple ma accoglie anche quelli di Motorola/RIM.

La nuova scheda si chiamerà fourth form factor (4FF), meglio conosciuta come “Nano-SIM”. Sarà il 40% più piccola delle schede attualmente in circolazione e sarà larga 12,3, lunga 8,8 e spessa 0,67 millimetri. Sarà caratterizzata da una forma rettangolare e di un angolo smussato quindi molto simile alle SIM tradizionali. L’ETSI ha fatto sapere che la nuova Nano-SIM sarà retrocompatibile con i modelli attuali di schede.

L’ETSI non ha tuttavia decretato alcun vincitore ufficiale e si è astenuto nel far nomi specifici. L’ente europeo ha infatti dichiarato: “Non comunichiamo i dettagli specifici della nostra decisione o quale proposta abbiamo scelto. Ora abbiamo un nuovo formato standard per la 4FF. Non è una questione di una società o un’altra, il settore ha preso una decisione collettiva“.

In qualche modo pare comunque una vittoria per Apple in quanto le dimensioni della Nano-SIM indicate dall’ETSI corrispondono a quelle proposte dalla Mela, ma a ben vedere vince forse anche Motorola, infatti il design di Apple e di Motorola/RIM hanno la stessa dimensione esterna, l’unica differenza pare essere rappresentata da una tacca per il cosiddetto meccanismo “push-push” nello slot della SIM che evita l’utilizzo di un cassettino.

 







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


News Team

x

Check Also

La ricarica wireless per AirPods costerà 69 dollari?

Durante il keynote del 12 settembre, Apple ha presentato la ricarica wireless su iPhone X, iPhone 8 ed 8 Plus ed Apple Watch Series 3. Oltre a questi tre nuovi dipositivi, la ricarica wireless coinvolge anche le AirPods. Per funzionare però, le cuffie di Apple avranno bisogno di un accessorio che ha un costo di 69 dollari. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati