Datagate: Apple ha fornito dati di utenti, ma solo su richiesta di un giudice

Apple Headquarters in Cupertino 620x365 Datagate: Apple ha fornito dati di utenti, ma solo su richiesta di un giudice

Come riporta anche Punto Informatico Apple ha spiegato attraverso un report ufficiale che ha dovuto collaborare con la National Security Agency (NSA) dovendo rispettare gli ordini emanati da un giudice, rendendogli disponibili informazioni sugli utenti principalmente riguardo dispositivi trafugati o smarriti, spesso quindi conseguenti a denunce fatte dagli stessi utenti in questione. Solo una piccola parte, rivela, riguarda informazioni personali relative alle utenze iTunes, iCloud o Game Center.

Attraverso il comunicato si viene a conoscenza che tra gennaio e giugno 201, Apple ha ricevuto tra le mille e le duemila richieste di accesso solo negli Stati Uniti. Nello stesso periodo, in Italia, le richieste d’accesso sono state 60. Apple ci tiene a precisare la sua contrarietà nel rivelare informazioni personali, e che prima di accettare gli ordini giudiziari in questione, valuta attentamente caso per caso con il suo team di legali.

Per un approfondimento e per la tabella delle richieste, vi invitiamo a leggere l’articolo completo su Punto Informatico.

Immagine tratta da Wikipedia







Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Eva Pellizzari

Eva Pellizzari è il lato femminile di Italiamac, appassionata di Social Media Marketing, Tecnologia e ovviamente Apple. Online le piace farsi chiamare Eva Starz. E’ costantemente alla ricerca di novità tecnologiche e prova con curiosità tutti i nuovi servizi digitali che compaiono continuamente sulla rete.

Eva segue anche i Social Network di Italiamac, la sua carriera conta la collaborazione come Social Marketing Expertise per l’agenzia MacPremium e player di Buzz e Deep Marketing per l’agenzia RealTime.

La nostra Eva Starz, oltre ad essere una blogger da diversi anni, è una esperta di contest e non perde occasione per testare le iniziative che ogni giorno vengono lanciate sul web e sui social network per scoprirne metodologie e funzionamenti, avendo sempre le antenne sintonizzate su tutto quello che le aziende propongono in rete.

Loading...