Fitbit acquista Pebble, addio Pebble watch?

Fitbit, azienda leader nello sviluppo di fitness e activity tracker, ha ufficialmente acquistato Pebble. Pare che l’accordo sia stato finalizzato proprio qualche giorno fa, stando a quanto hanno riferito le compagnie ai propri clienti. L’acquisizione include tutti i software di Pebble ma esclude gli hardware veri e propri. Si, avete capito bene, senza software niente hardware e quindi Pebble è ufficialmente uscita dal mercato dei dispositivi indossabili.

“A causa di vari fattori, Pebble non opererà come entità indipendente,” afferma la compagnia in un email ai clienti. “Abbiamo scelto di chiudere la compagnia e di non produrre più Pebble”.

L’accordo è stato finalizzato proprio ieri da Fitbit e pare che Pebble abbia dato tutte le proprie tecnologie, software ed intellettuali. Bloomberg pensa che l’acquisto sia stato per meno di $40 milioni.

Se aspettavate il Pebble Time 2 ed il Pebble Core ahimè essi sono stati cancellati dopo l’accordo con Fitbit.

Ecco cosa ha affermato il co-founder e CEO di Fitbit James Park:

With basic wearables getting smarter and smartwatches adding health and fitness capabilities, we see an opportunity to build on our strengths and extend our leadership position in the wearables category.

With this acquisition, we’re well positioned to accelerate the expansion of our platform and ecosystem to make Fitbit a vital part of daily life for a wider set of consumers, as well as build the tools healthcare providers, insurers and employers need to more meaningfully integrate wearable technology into preventative and chronic care.

Parecchi membri del Pebble team saranno incorporati nel team di Fitbit e continueranno a lavorare sul proprio software mentre Fitbit si impegnerà a mantenere i servizi offerti dai dispositivi Pebble con aggiornamenti regolari ma con funzionalità ridotte in futuro.

Ecco qualche altro dettaglio in più disponibile nella mail che abbiamo ricevuto da Pebble riguardante i servizi che non offrirà più ed altro:

  • Pebble is no longer promoting, manufacturing, or selling any devices.
  • Pebble devices will continue to work as normal. No immediate changes to the Pebble user experience will happen at this time.
  • Pebble functionality or service quality may be reduced in the future.
  • Kickstarter backers will get refunds for any unfulfilled rewards by March 2017.
  • One-to-one Pebble support is no longer available.
  • Warranty support is no longer available for Pebble watches.
  • All unfulfilled pebble.com orders will be canceled and—if payment was taken—refunded.
  • Returns of pebble.com orders successfully completed before December 7, 2016 will be processed and refunded by our Support Team.
  • Pebble watches purchased at retail may be returned or exchanged based on the retailer’s return policy.
  • Pebblers can still find replacement charging cables and other compatible accessories (bands, skins, etc.) from Amazon.com and third-party vendors like GadgetWraps and Clockwork Synergy.
  • Developers have an exciting opportunity to reach and delight over 50 million users and counting.






Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum


Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

Steve Wozniak: iPhone X sarà il primo iPhone che non acquisterò al day one

Tantissime persone non aspettano altro che iPhone X ma il co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, non è uno di quelli, almeno non per il day one. Esso ha affermato che sarà il primo anno che non aggiornerà il proprio iPhone per il nuovo. Cerchi amici Apple come te? Iscriviti al forum Correlati

Loading...