Pare proprio che Apple stia facendo un po’ di pulizia negli App Store per iOS e macOS, rimuovendo le app che condividono dati con terzi. Risulterebbe infatti che diverse app accederebbero ai nostri dati sensibili, paventandosi come app per la pulizia della cache, malware e quant’altro, e caricando su siti di terze parti i dati raccolti.

Le app distribuite da “Trend Micro, Inc” tra cui: Dr. Unarchiver, Dr, Cleaner e altre. In realtà non è stata proprio Apple ad accorgersi del problema ma un utente che ha fatto una segnalazione nel forum di Malwarebytes.

italiamac screen shot 2018 09 09 at 16.19.02 Rimosse app dal Mac App Store perchè condividevano dati con terzi

Pare che l’utente avrebbe aperto gli occhi di altri ricercatori che analizzando il traffico internet scambiato durante l’utilizzo di quest’app si sono accorti che il programma avrebbe caricato la cronologia di Safari, Google Chrome e Firefox sui propri server. L’app inoltre avrebbe inviato informazioni riguardanti le app installate nel sistema.

Stando a quanto si legge online, una volta aperta l’app inizierebbe la raccolta dei dati, il raggruppamento degli stessi in un file zip e il successivo caricamento del pacchetto sui server.

Come possiamo proteggerci?

Semplice. Non installate app, seppur da Mac App Store, che vi promettono l’eliminazione di cache, file inutili, ad-ware e quant’altro.
Quindi, se volete proteggere i vostri dati eliminate tutto manualmente.

Advertise